Articoli

5 cose che i prospect si aspettano dai tuoi contenuti webinar

Perché i prospect non guardano né condividono più i tuoi contenuti?

Se anche tu pianifichi, produci e promuovi i tuoi contenuti webinar con attenzione, ma i risultati non ti soddisfano, tranquillo perché sicuramente non sei l’unico!

La soluzione è conoscere veramente il tuo pubblico e dare loro esattamente quello che stanno cercando. Più facile a dirsi che a farsi, vero?

contenuti webinar

Per aiutarti ad entrare nella mente del tuo pubblico, GoToWebinar ha svolto una ricerca: ha intervistato oltre 3.000 professionisti per scoprire le loro abitudini, preferenze e motivazioni per scoprire il perché consumavano alcuni contenuti webinar rispetto ad altri.

Ecco cosa vogliono realmente le persone:

1. Ricevere contenuti webinar ingaggianti

I contenuti coinvolgenti non solo per il tema, ma anche per la forma che dai ai tuoi contenuti: i professionisti hanno affermato che video, webinar e contenuti interattivi sono i contenuti più coinvolgenti.

Ad oggi i webinar, dopo newsletters e video, sono al terzo posto per tipo di contenuti maggiormente usufruiti dalle persone: video e webinar hanno ottenuto un punteggio elevato in termini di popolarità e coinvolgimento.

I webinar e i video potrebbero essere più difficili da creare rispetto a un post di un blog, ad esempio, ma dato l’aumento del coinvolgimento del pubblico, ne vale la pena.

2. Ottenere riprova sociale tramite i contenuti webinar

Questa è un’informazione importante da tener presente, quando crei contenuti per il funnel, il quale ha lo scopo di influenzare direttamente il comportamento dell’acquirente.

Mentre i contenuti realizzati direttamente dall’azienda svolgono un ruolo informativo nel percorso d’acquisto, i prospect sono per lo più influenzati dai report di analisi e dai case study: i primi sono una fonte attendibile di informazioni, mentre i secondi trasmettono la convalida che stanno cercando.

Quindi nel momento in cui realizzi altri contenuti per le successive fasi del funnel, devi offrire al tuo pubblico il mix di contenuti personalizzati e contenuti diffusi da terze parti, come riprova sociale.

contenuti webinar

3. Acquisire contenuti webinar utili per il proprio lavoro

Cosa spinge il tuo pubblico a interagire con i contenuti? Il 95% dei professionisti ha dichiarato di voler apprendere nuove conoscenze e abilità: ciò significa che in genere i professionisti non cercano news per rimanere aggiornati o conoscere i trends del settore.

Principalmente vogliono imparare qualcosa che possono usare nel loro lavoro. Eccezione per i dirigenti che preferivano sapere tendenze e notizie del settore rispetto alle altre categorie.

Funzionano molto le check-list, le “ricette” per ottenere nuovi contatti (ad esempio), le “10 cose per…“: in generale consigli e trucchetti pratici per arrivare all’obiettivo nel minor tempo possibile.

4. Decidere in autonomia quando usufruire dei tuoi contenuti webinar

Chi più chi meno, viviamo tutti una vita frenetica, ecco perché la maggior parte delle persone preferisce la richiesta on-demand rispetto ai contenuti live: i prospect vogliono poter usufruire dei contenuti scaricabili quando è più conveniente per loro.

I webinar live o i live streaming sono ancora un ottimo modo per coinvolgere il pubblico, assicurati comunque di registrare i tuoi webinar ed eventi, in modo da poter creare versioni on-demand per coloro che desiderano visualizzare il contenuto nel loro tempo libero.

Applica questo principio ai vari tipi di contenuti e rendi disponibili i tuoi contenuti in modo tale che sia il tuo pubblico a scegliere quando utilizzarli.

5. I contenuti webinar devono essere “ricercabili”

Le persone spesso scoprono nuovi contenuti tramite i loro colleghi o tramite e-mail, ma la maggior parte delle volte la gente cerca attivamente i contenuti di cui ha bisogno.

Se vuoi che i tuoi contenuti vengano trovati e visualizzati dai potenziali acquirenti, rendili facilmente reperibili, e ciò significa investire in SEO e ricerca a pagamento.

Spesso i marketer nascondono i loro migliori contenuti in file PDF, spesso complicati da reperire in internet: questo è un peccato, perchè il tuo prodotto o servizio può essere la novità più importante sul mercato, ma se non è facile da trovare allora non verrà diffusa nè conosciuta.

Assicurati che i tuoi preziosi contenuti si possano trovare facilmente dai motori di ricerca o prova a promuovere i tuoi contenuti con la ricerca a pagamento utilizzando le parole chiave più ricercate dal tuo pubblico.

Se sei interessato a saperne di più sulle scoperte di GoToWebinar nel coinvolgimento dei contenuti B2B, leggi il rapporto completo!

Per creare contenuti coinvolgenti, persuasivi ed efficaci scarica il Webinar ToolKit e rimani sempre aggiornato, consultando la pagina dei nostri webinar gratuiti: affrontiamo sempre temi che toccano differenti ambiti per soddisfare ogni esigenza.

Non perdere l’occasione di partecipare anche ai nostri eventi in aula! Per richiedere maggiori informazioni, clicca sul pulsante “voglio contattarvi” che trovi qui sotto.

 

 

*L'ispirazione per questo articolo è stata trovata dal blog di GoToWebinar

7 errori di contenuto che il tuo pubblico b2b non sopporta

Avere successo con i contenuti per il B2B, è difficile. Il contenuto ideale è una via di mezzo tra ciò che il tuo pubblico desidera e ciò che ti serve per raggiungere i tuoi obiettivi. Ma cosa vogliono esattamente i tuoi clienti e potenziali clienti?

Per rispondere a questa risposta, GoToWebinar ha condotto un sondaggio coinvolgendo 3.000 professionisti e pubblicato i risultati nella relazione  Today’s Trends in B2B Content Engagement .

In questo articolo trovi le 5 motivazioni principali per la quale i professionisti usufruiscono di contenuti B2B per ragioni legate al lavoro. Quindi in questo articolo troverai, ciò che odiano veramente.

Contenuto b2b

Oggi ti voglio mostrare invece i sette errori più comuni per il contenuto B2B e come evitarli.

1. Contenuti promozionali

Mi rendo conto che, se sei un marketer, l’obiettivo principale è aumentare i lead, ma il tuo pubblico non tollererà contenuti eccessivamente promozionali. Per natura i marketer sono sempre molto esaltati e spesso cercano di spiegare in anticipo perché il pubblico ha bisogno del suo prodotto o servizio.

Usa i tuoi contenuti per creare fiducia, mostra al pubblico che sei comprensivo e sei qui per aiutarli. Il content marketing si traduce con la crescita della consapevolezza e la creazione di relazioni, non tramite le transazioni per l’acquisto dei prodotti.

E’ necessario concentrarsi sulla divulgazione di contenuti di valori reali: aiuta le persone a fare il proprio lavoro meglio, dando una prospettiva unica, offrendo nuovi dati e approfondimenti, ecc.

2. Contenuti lunghi

Pensa all’ultima volta che hai letto un intero ebook parola per parola? O che ne dici di un intero post sul blog?

La maggior parte di noi legge le parti rilevanti. Eppure, i marketer stanno ancora creando contenuti troppo lunghi e diluiti.

Non sentirti mai in dovere di includere un’introduzione soft o un certo numero di parole o di pagine. Il tuo pubblico trae beneficio dai tuoi contenuti grazie ad un uso sapiente dei sottotitoli. In questo modo i lettori possono trovare più facilmente ciò che stanno cercando.

Nel report di GoToWebinar viene riportato che le persone sono disposte a trascorrere più tempo con determinati tipi di contenuti. Ad esempio webinar, podcast e video ricevono un coinvolgimento più lungo.

3. Scrittura poco coinvolgente

La scrittura casuale e poco coinvolgente ha profonde conseguenze che spesso non vengono calcolate. A differenza della scrittura X, la scrittura X non crea fiducia, nè classifica il tuo marchio come leader. Inoltre, non obbliga il pubblico a prendere provvedimenti, a meno che l’azione non sia rivolta a un concorrente con competenze di marketing dei contenuti reali.

Morale della storia: investi il tuo tempo per arrivare a un livello elevato di scrittura, per ogni contenuto: email, video, post del blog e così via.

4. Contenuto che non rispecchia le promesse

Siamo stati tutti vittime di clickbait. Sai cosa si prova ad essere ingannato; non farlo al tuo pubblico.

Assicurati che il tuo titolo sia fedele al resto dei tuoi contenuti. Anche se ti piace ottenere centinaia di clic a causa di un titolo sensazionale, è più importante fornire contenuti onesti e coerenti.

A lungo termine, questo è ciò che crea lettori fedeli e seguiti più ampi.

5. Contenuti vaghi

Al tuo pubblico b2b, non piacciono gli argomenti troppo vaghi. Preferiscono un contenuto concreto e pratico, che può migliorare il loro business. Ad esempio, le persone non vogliono sapere come i webinar sono una parte importante della loro strategia di marketing. Vogliono sapere come diversi tipi di webinar possono aiutarli a raggiungere i loro specifici obiettivi di marketing.

Quindi, fornisci contenuti studiati e specifici, dai ai tuoi lettori informazioni utili. Fornisci esempi, case history, includi dati per sostenere le tue affermazioni e fornisci spunti validi.

6. Contenuti ricercabili

Stai dando ai tuoi lettori una CTA da fare? Perché è quello che vogliono. Infatti, il 95% dei professionisti intervistati ha dichiarato di essere motivato a consumare contenuti B2B per apprendere nuove conoscenze o abilità.

Quindi i tuoi contenuti dovrebbero mostrare al pubblico dove si trovano, dove vogliono essere e come arrivarci. Ma non si tratta solo di fornire indicazioni facili da seguire; si tratta di dare al tuo pubblico la fiducia di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi. Il contenuto che crei, dev’essere facilmente utilizzabile perchè può risultare efficace per i tuoi lettori.

7. Contenuti attraenti

Le persone elaborano le immagini in modo più veloce delle parole, perchè sono un potente mezzo per veicolare le informazioni. Una grafica e un design scadente per i tuoi contenuti, può rovinare quello che altrimenti sarebbe un contenuto eccellente.

Ecco alcuni semplici consigli per rendere il tuo contenuto più attraente:

  • Linee pulite e semplici, evita il disordine e segui un layout facile da seguire
  • Usa immagini di alta qualità – se non hai la tua libreria di foto, le foto d’archivio sono un’ottima opzione
  • Rimani fedele al tuo marchio: non sperimentare con colori o caratteri fuori della tua linea di comunicazione

Questi 7 errori più frequenti ti servono sia per portare i tuoi contenuti al livello avanzato, ma anche per fornire ai lettori  piccoli spunti per migliorare i contenuti e per fornire informazioni utili e di alta qualità.

* questo articolo è una traduzione del blogpost pubblicato in data 23 Ottobre 2018 sul blog di  GoToWebinar

Se vuoi avere informazioni specifiche sul Content Marketing per i Webinar, leggi questo articolo e scrivici per avere maggiori informazioni.

WebinarJam o GoToWebinar. Qual è la piattaforma webinar migliore?

Se ti ricordi, in questo articolo abbiamo parlato della piattaforma WebinarJam. In molti ci avete scritto chiedendo quali sono le differenze fra queste due piattaforme webinar. Oggi ti racconterò quali sono le principali differenze fra WebinarJam e GoToWebinar.

Una piccola premessa. Noi diciamo sempre che la piattaforma è l’ultimo dei problemi. Mi spiego: quando progetti un webinar devi prefissare degli obiettivi ed è in funzione di questi che alla fine sceglierai la piattaforma.

Le questioni che guideranno la tua scelta sull’una o all’altra piattaforma sono

  • la tipologia di webinar (webmeeting, webconference)
  • lo scopo del tuo evento (formazione, marketing, consulenza)
  • il numero di partecipanti (le piattaforme webinar hanno vari tagli)
  • la condivisione di materiale in diretta (come sondaggi, documenti, lavagna condivisa)

Se hai ragionato su ogni punto e la tua decisione ricade fra GotoWebinar e WebinarJam, oppure se sei semplicemente curioso, ha senso che continui a leggere l’articolo. 

Preparati. Da adesso entriamo nel vivo del discorso.

 

webinarjam o gotowebinar

 

WebinarJam e GoToWebinar: le differenze

Sia WebinarJam che GoToWebinar sono piattaforme valide e consentono molta libertà nella creazione di eventi e nella loro personalizzazione. Hanno funzioni simili e sono entrambe user friendly. Tuttavia ognuno ha il suo tocco di originalità e sono proprio queste caratteristiche che differenziano queste due piattaforme webinar sotto un punto di vista tecnico.

Nelle prossime righe vedremo quali sono le caratteristiche che differenziano WebinarJam e GoToWebinar e ci soffermeremo nello specifico

  • sui test prima dell’evento online
  • sull’interfaccia di questi software
  • sulle differenze di pricing

e alla fine ti racconterò il mio personale punto di vista.

 

I test di GoToWebinar e WebinarJam

Questo paragrafo ti interessa soprattutto se sei abituato ad esercitarti in piattaforma prima del tuo evento online. WebinarJam e GoToWebinar consentono di fare test, ma con una piccola differenza:

  • GoToWebinar ti fa esercitare nello stesso slot (o spazio virtuale) in cui hai pianificato il tuo evento
  • WebinarJam crea un alias del tuo evento e ti consente di esercitarti su questa copia.

Ti stai chiedendo perché questa è una differenza importante? Testare l’evento online su GoToWebinar è più rischioso: il test avviene nello stesso slot da cui poi verrà trasmessa la diretta. Se per sbaglio clicchi su un pulsante puoi aprire la sessione “ufficiale” e dovresti riprogrammare lo slot e invitare di nuovo gli utenti che si erano già iscritti. Su WebinarJam questi problemi non esistono perchè l’esercitazione avviene in uno spazio diverso: puoi sperimentare ed esercitarti quanto vuoi e senza preoccupazioni. Inoltre puoi invitare i tuoi collaboratori al test tramite un link: potrai ricevere i loro feedback sul tuo evento online simulando un vero e proprio webinar.

 

I link di WebinarJam

Dedico questo breve paragrafo ai link di WebinarJam perché meritano un piccolo approfondimento. Oltre il link per accedere al test che ho appena citato, WebinarJam mette a disposizione altri due tipi di link:

  • codice embed di registrazione da inserire nella tua pagina web e che riporta l’utente sulla pagina di registrazione
  • link d’emergenza, da condividere con gli utenti che non riescono ad accedere all’evento online

Nota bene: gli utenti che passano tramite il link di emergenza non vengono tracciati e inclusi negli analytics. Condividilo solo quando non hai nessun’altra alternativa.

 

L’interfaccia delle piattaforme GoToWebinar e WebinarJam

Hai già avuto occasione di usare queste piattaforme? Se la risposta è no non ti preoccupare: puoi accorgerti delle differenze anche solo facendo una ricerca di immagini su Google.

L’interfaccia di WebinarJam è molto intuitiva: in alto sullo schermo ci sono quattro pulsanti con cui puoi controllare le impostazioni di webcam, audio, condivisione schermo e diretta. A destra invece trovi una sessione per gestire i partecipanti, la chat e le domande.

GoToWebinar ha le stesse funzionalità, ma sparse nel pannello di controllo. A primo impatto l’interfaccia di GoToWebinar può sembrare molto più complicata. Per questo motivo di invito a guardare il nostro Corso Introduttivo Gratuito sull’interfaccia della Piattaforma GoToWebinar, che puoi scaricare cliccando sul pulsante qui sotto.

 

WebinarJam e GoToWebinar prezzi

WebinarJam costa 479 $ all'anno e direi che è un prezzo ragionevole per le funzionalità che offrono. Puoi accedere alla versione di prova di 60 giorni cliccando su questo link, ma dovrai comunque inserire le informazioni sulla tua Carta di Credito o di PayPal per poter accedere alla piattaforma.

I prezzi di GoToWebinar dipendono soprattutto dal numero di partecipanti e includono una prova gratuita di sette giorni. Puoi trovare altre informazioni cliccando QUI.

 

Ti racconto la mia esperienza

Io sono un Webinar Manager e mi occupo della regia di un evento online (non sai di cosa sto parlando? Clicca qui). GoToWebinar è il mio pane quotidiano: ogni volta che ho un test o una regia su GoToWebinar mi sento a mio agio. L’ambiente è molto professionale e una volta presa confidenza con la piattaforma è tutto molto facile, soprattutto da quando hanno cambiato il back-end.

Anche utilizzando WebinarJam non ho avuto difficoltà durante la pianificazione e la diretta. Tutto è molto chiaro, facile da trovare e facile da gestire. Mi rendo conto che l’interfaccia di questa piattaforma è meno complicata da gestire e questo è importante soprattutto se sei alle prime armi e non hai un team di supporto che gestisca il tuo evento online. L'unico lato negativo di WebinarJam è la qualità video. Durante i test che ho condotto, ho avuto difficoltà a gestire il canale video perché il flusso non era di qualità. Ad esempio non c'era davvero alcuna differenza tra qualità video 480p e qualità HD 1080p.

 

Hai voglia di raccontarmi la tua esperienza? Lascia un commento e ti risponderò il prima possibile!

GoToWebinar: ecco tutte le novità!

In questo articolo ti parlerò di tutte le novità della piattaforma GoToWebinar.

GoToWebinar

La piattaforma di LogMeIn è sempre stata criticata a causa della sua complessità e rigidità. Se hai avuto modo di provarla sai di cosa sto parlando: la difficoltà di trovare le voci durante la pianificazione, l’ambiguità dei termini utilizzati, il duro lavoro di raccolta dei dati analitici… Insomma, per organizzare un evento online a livello professionale dovevi avere un minimo di know-how. E non sto parlando dei segreti o dei trucchi per realizzare un webinar, ma proprio degli aspetti tecnici della piattaforma e del suo backend.

Abbiamo partecipato ai webinar di LogMeIn e abbiamo testato in anteprima le nuove funzionalità di questa piattaforma. Qui troverai la prima recensione in italiano sulle novità di GoToWebinar.

 

La nuova dashboard di GoToWebinar

Cliccando QUI puoi vedere la nuova dashboard di GoToWebinar. Cosa ne pensi?

Secondo me questa nuova dashboard non solo è una delle novità più importanti, ma è anche la più attesa. E’ una dashboard completa e moderna, che ci permette di vedere subito i dati più importanti:

  • eventi pianificati,
  • eventi passati,
  • dati analitici degli ultimi 5 webinar e
  • gli ultimi video degli eventi passati.

dashboard gotowebinar

In alto sulla destra trovi anche due pulsanti: uno che ti mostra il calendario integrato con i tuoi eventi e il pulsante “Pianifica”. Ed è proprio qui che puoi creare in pochi passi il tuo evento online, seguendo anche i consigli che la piattaforma stessa ti dà. Ad esempio, sapevi che i webinar pianificati tra le 10:00 e mezzogiorno dal martedì al giovedì hanno percentuali di iscrizione più alte?

Inoltre, la nuova dashboard di GoToWebinar è totalmente responsive: significa che puoi usare la nuova piattaforma senza problemi e pianificare il tuo prossimo webinar anche da mobile, tablet e da PC.

Ah, e c’è anche un nuovo assistente. Si chiama Sparky, il nuovo bot firmato LogMeIn (puoi vederlo nella prima immagine).

La Pianificazione degli eventi su GoToWebinar ed i Dettagli

Ti ricordi quando dovevi cliccare su ogni voce per creare o modificare qualcosa? Ora è solo un brutto ricordo. Con la nuova versione user-friendly di GoToWebinar tutti i campi sono raggruppati all’interno di un’unica pagina. Potrai creare, modificare e rivedere tutti i dettagli del tuo evento online da un’unica interfaccia. Ti verranno anche mostrati i limiti di iscrizione e di partecipazione degli utenti, così potrai gestire più facilmente e in maniera consapevole le attività di marketing.

C’è anche una novità fondamentale per gli organizzatori: si tratta del Custom Registration Disclaimer. Cosa significa? Da ora gli organizzatori hanno la possibilità di aggiungere un disclaimer modificabile alla pagina d’iscrizione (ad es. “Confermando questa casella, presto il consenso all’utilizzo delle mie informazioni all’organizzatore di questo webinar”).

Senza parlare poi della Thank You Page. Grazie a questo nuovo aggiornamento puoi reindirizzare gli iscritti a una tua thank you page personalizzata dopo l’iscrizione. Come puoi realmente usare questa funzionalità in modo efficace? Magari facendo un follow-up sui tuoi prodotti e servizi. Per quanto riguarda il follow-up post webinar, invece, sappi che ora ci sono più possibilità di programmazione e personalizzazione. Ad esempio, ora puoi incorporare all’e-mail un sondaggio.

 

I nuovi dati analitici di GoToWebinar

Prima gli analytics di GoToWebinar erano difficili da trovare. Con questo nuovo aggiornamento, LogMeIn ci ha dato una pagina totalmente indipendente per visualizzare i dati dei webinar. Ora con gli analytics di GoToWebinar puoi vedere:

  • I dati sugli utenti iscritti
  • I dati sugli utenti che hanno partecipato
  • La percentuale di partecipazione durante il webinar

in un pratico grafico a barre, su cui puoi applicare due filtri:

  • Il numero minimo/massimo degli iscritti
  • Il numero minimo/massimo dei partecipanti.

In quale formato? Anche qui abbiamo una novità: oltre al formato Excel e CSV, potrai scaricare i dati anche in formato PDF.

 

dati analisi gotowebinar

Il nuovo Video Editor di GoToWebinar

Questa sarebbe proprio una grande innovazione! Sarebbe davvero utile avere un tool integrato nella piattaforma per editare le registrazioni dei webinar direttamente dal browser. Ma per ora il Video Editor integrato su GoToWebinar è in modalità beta e non abbiamo avuto occasione di testarlo. Non si sa ancora quando verrà rilasciato, ma appena avremo notizie aggiornerò subito questo paragrafo.

Nel frattempo puoi provare altri programmi, come Screenflow e Adobe Premiere Pro.

 

GoToStage e la Libreria di Contenuti GoToWebinar

Nella nuova libreria di contenuti puoi caricare i tuoi video e puoi vedere il numero di visualizzazioni che i tuoi video hanno ricevuto. Grazie alla funzione GoToStage puoi anche creare delle categorie sul tuo Canale Personale e far trascrivere il contenuto dei video direttamente dalla piattaforma (purtroppo non ancora in italiano).

content gotowebinar

Ho cercato di spiegarti tutte le novità principali di GoToWebinar, ma mi rendo conto che leggendo un articolo può essere difficile comprendere davvero le nuove funzionalità e il loro potenziale.

Clicca sul pulsante qui sotto e guarda le registrazione del Webinar Gratuito in cui Fabio Ballor parla proprio delle novità di questa piattaforma.

 

 

 

 

 

 

Piattaforma webinar: scegliere tra GoToWebinar, GoToMeeting e GoToTraining

Quale piattaforma webinar scegliere: GoToWebinar, GoToMeeting o GoToTraining?

Piattaforma Webinar: scegliere quella giusta può davvero influire sulla qualità dei tuoi eventi online?

Ma soprattutto, quali sono i criteri per scegliere la piattaforma webinar più adatta alle tue esigenze?

Queste sono le domande più frequenti che abbiamo ricevuto negli ultimi sei mesi e le richieste sono cresciute da quando siamo diventati primi e unici distributori interamente specializzati nelle tre piattaforme webinar di Citrix.

In realtà la questione è piuttosto semplice, ma è il caso di fare il punto a partire proprio dalle indicazioni che la stessa Citrix ci offre su GoToWebinar, GoToMeeting e GoToTraining.

Perché è importante questa scelta?

quale piattaforma webinar scegliereScegliere la Piattaforma Webinar ha una serie di inplicazioni dirette e importanti su tutto ciò che realizzerai durante il tuo evento online e non è un caso che uno dei nostri motti preferiti è proprio: la piattaforma webinar è l’ultimo dei problemi! (leggi anche Piattaforma Webinar: perchè è l’ultimo dei problemi!). Noi consigliamo sempre di invertire la tendenza e decidere prima di tutto cosa farai durante il tuo evento online e, solo in seconda battuta, scegliere il servizio webinar più adatto alle tue esigenze.

 

Quindi progettazione >> scelta piattaforma e non, come molte aziende e professionisti fanno, scelta piattaforma >> progettazione dell’evento.

Per aiutarti nella scelta del software e del servizio webinar più adatto alle tue esigenze, vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche e le applicazioni delle tre piattaforme più diffuse sul mercato, ossia GoToWebinar, GoToMeeting e GoToTraining e, in generale, vogliamo invitarti a prestare sempre molta attenzione a:

  • Cosa fa ogni singola piattaforma webinar
  • Quanti partecipanti può accogliere
  • Quali applicazioni ha per quali utilizzi

Esploriamole.

GoToMeeting prezzo scontato

 

GoToMeeting: l’ideale per le tue riunioni online

Le principali caratteristiche che la stessa Citrix descrive sono:

  • Qualità video in alta definizione per valorizzare al massimo il risultato della Webcam
  • Condivisione dello schermo, per poter presentare documenti, slide, materiali
  • Possibilità di usare tablet e pc (ma molti usano persino lo smartphone)
  • Audio direttamente incluso nella piattaforma con la possibilità di usare anche il telefono
  • Possibilità di chattare liberamente e apertamente
  • Personalizzazione del link di accesso

Il prezzo oscilla attorno ai 30 euro mensili a seconda del formato (con noi puoi risparmiare qualche euro in quanto partner ufficiali di Citrix) ed è la soluzione perfetta per chi deve organizzare in modo veloce, diretto e semplice una riunione online o una presentazione via web, garantendosi il massimo dell’interazione e della qualità audio e video.

GoToWebinar prezzo scontato

 

GoToWebinar: la potenza degli eventi online con tanti partecipanti

Ormai se frequenti le nostre pagine, sai distinguere tra un WebMeeting e un Webinar, giusto?

se non lo sai leggiti subito:

Webinar, WebMeeting e WebConference: cosa sono e come funzionano

Se il Webmeeting è più un momento collaborativo, il Webinar si concentra prevalentemente sull’erogazione di contenuti, in modo prevalentemente unidirezionale del tipo “pochi-a-molti”.

In questo caso, GoToWebinar fa al caso tuo, perché ti permette di:

  • Condividere la tua presentaizone online (con Powerpoint o Keynote o qualsiasi strumento)
  • Condividere il tuo desktop (ad esempio per le demo tecniche – se vuoi saperne di più leggi qui: Come organizzare una Demo via Webinar. Vademecum essenziale in 10 punti)
  • Registrare il tuo evento online e riproporlo ai tuoi partecipanti
  • Condividere la webcam per offrire un’immagine professionale ed efficace
  • Somministrare sondaggi e votazioni, interagendo con i tuoi partecipanti
  • Condividere documenti, file e risorse in modo semplice

GoToWebinar è quindi la soluzione ideale per organizzare eventi online, con una chat riservata (la vedono solo gli organizzatori e gli altri partecipanti non vedono domande e contributi di ogni partecipante) e con una qualità audio e video che poche piataforme possono garantirti.

Il costo mensile oscilla dai 90 ai 300 euro e acquistandola da WebinarPro puoi risparmiare fino al 30%!

GoToTraining prezzo scontato

GoToTraining: la formazione online di ultima generazione

L’ultima arrivata in casa Citrix è la piattaforma webinar che aspettavamo tutti: la qualità di GoToWebinar, l’interattività di GoToMeeting e le funzioni didattiche di uno strumento nato proprio per fare formazione.

GoToTraining ti permette di:

  • Usare webcam, condivisione dello schermo e chat per interagire in modo completo con gli allievi del tuo webinar formativo
  • Suddividere i partecipanti in gruppi paralleli (come se suddividessi la classe in gruppi) per collaborare ai progetti (si chiama Breakout)
  • Monitorare le attività e consultare i rapporti dettagliati sulla partecipazione alle sessioni, i risultati dei test di profitto e le valutazioni
  • Registrare e ridistribuire in modo efficace i contenuti dei tuoi eventi formativi
  • Valorizzare ogni condivisione di materiali, risorse, file utilizzando una libreria precostituita e progettata da te

GoToTraining quindi è perfetta per fare formazione online dal vivo e integra qualità e strumenti pensati proprio per i formatori.

Ha un costo mensile che oscilla dai 100 ai 300 Euro mensili (e qui lo sconto che puoi avere acquistandola da noi è decisamente goloso e poi concretamente risparmiare!) ed è perfetta per chi vuole ottenere di più dai propri eventi online di formazione, training e addestramento.

Quindi, quale piattaforma webinar scegliere tra GoToWebinar, GoToMeeting e GoToTraining?

Se hai letto i profili, ora è molto semplice e proviamo ad aiutarti con poche indicazioni:

piattaforma webinar scegliere

> Se hai piccoli o medi gruppi (fino a 100) e vuoi collaborare online scegli GoToMeeting.

> Se hai gruppi di partecipanti medio-grandi (dai 100 in su) e vuoi prevalentemente presentare online scegli GoToWebinar

> Se hai gruppi di partecipanti medio-grandi (dai 25 ai 200) e vuoi concentrarti sul processo formativo,  scegli GoToTraining

SE HAI CAPITO LE DIFFERENZE E VUOI RISPARMIARE FINO AL 30%
LEGGI QUI SOTTO!

WebinarPro è il primo e unico distributore specializzato nelle Piattaforme Citrix e quindi ti offre un vantaggio: con noi puoi ottenere fino al 30% di sconto sulle Piattaforme Webinar GoToWebinar, GoToMeeting e GoToTraining.

Se hai capito le differenze tra queste piattaforme e vuoi ottenerne una subito, completa che puoi utilizzare all’infinito, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per l’intera durata dell’abbonamento, ottenendo vantaggi e sconti immediati, hai due opzioni:

  1. ci contatti subito all’indirizzo mail info@webinarpro.it [URGENTE]
  2. compili il modulo seguente e ti iscrivi alla nostra mailing list: ti aggiorneremo su iniziative e promozioni future.