Articoli

Classe virtuale: cos’è e come funziona

Sempre più clienti ci chiedono cosa sia una classe virtuale e cosa fare per crearne una al fine di gestire a distanza collaboratori, studenti e gruppi di lavoro.

classe virtuale

Cos’è una classe virtuale: definizione

Probabilmente se sei qui l’hai sentita chiamare classe virtuale.

Altri la chiamano invece aula virtuale (e ammetto di appartenere al secondo gruppo!).

Qualunque sia il nome utilizzato, una classe virtuale (o aula virtuale) è composta dall’insieme degli utenti che si incontrano in diretta all’interno di uno spazio online (attraverso una piattaforma o software) a fini comunicativi e/o formativi.

Perché viene definita classe? Perché ha tutte le possibilità e potenzialità di una vera e propria aula fisica: gli utenti possono interagire tra di loro, comunicare, lavorare contemporaneamente su progetti collaborativi o semplicemente rimanere in ascolto di un formatore, professore o relatore.

L’unica differenza è, appunto, che si tratta di uno spazio online (virtuale) dove non è richiesta la presenza fisica!

I vantaggi e gli obiettivi di una classe virtuale

Quando i nostri clienti ci parlano del bisogno di creare una classe virtuale, la maggior parte delle volte si tratta di metterli semplicemente in condizione di permettere a più utenti di essere connessi nello stesso tempo e parlare.

Ma una piattaforma per creare classi virtuali può permetterti di fare molto di più: puoi inserire una chat, un forum, uno spazio documenti; puoi far fare ai tuoi utenti test e quiz!

L’obiettivo finale di una classe virtuale è permettere a persone che devono intraprendere uno stesso progetto collaborativo o formativo di poter lavorare insieme senza bisogno di incontrarsi fisicamente.

E questo deve avvenire online con lo stesso livello di interazione e collaborazione di un incontro in un’aula fisica!

I vantaggi di creare momenti di incontro in spazi virtuali sono molteplici:

  • Non hai bisogno di muovere fisicamente i tuoi studenti, collaboratori, colleghi: potete collaborare da qualsiasi parte del mondo!
  • Tagliare i costi di affitto di aule fisiche: volendo potresti incontrare il tuo gruppo di lavoro anche su una piattaforma gratuita come Skype! Il tutto dipende poi dalla complessità e professionalità del momento formativo.
  • Abituare il tuo gruppo di lavoro a collaborare e comunicare in modo efficiente anche tramite l’uso di dispositivi differenti (computer, tablet, smartphone) per imparare ad apprendere e comunicare anche in condizioni diverse della classico incontro fisico.

Gli svantaggi di scegliere una classe virtuale al posto di un’aula fisica sono due:

  • Tutti gli utenti che si ritrovano all’interno della piattaforma devono avere una connessione internet
  • La gestione di una classe virtuale articolata (con molti studenti, diversi relatori, documenti e presentazioni da condividere, passaggio di microfoni, gestione dei gruppi di lavoro) è sicuramente qualcosa di complesso e da fare a regola d’arte per un risultato senza intoppi e professionale!

Per risolvere questo secondo aspetto, puoi affidarti a WebinarPro per la progettazione, la scelta della piattaforma più adatta e la gestione di tutte le tue classi virtuali.

 

Gli elementi di una classe virtuale

Una classe virtuale è composta da questi elementi:

  • Una piattaforma dove creare l'aula virtuale
  • Una connessione internet fruibile da tutti gli utenti per connettersi alla piattaforma
  • Gli utenti che fruiscono della formazione
  • I relatori e gli eventuali organizzatori

Nel caso di piccoli gruppi di incontro, relatore e organizzatore possono facilmente confluire nella stessa persona.

Nelle situazioni in cui sono presenti più relatori, la presenza di un conduttore o un mediatore è fondamentale per rendere più snelli i diversi passaggi di microfoni e webcam dei docenti e il cambio di parola.

Le piattaforme per creare una classe virtuale

Eccoci arrivati al punto dolente: quali sono le piattaforme o software per creare aule virtuali?

Come recitiamo sempre in WebinarPro, la piattaforma è l'ultimo dei problemi: infatti prima della scelta della piattaforma esiste l'importantissima fase di organizzazione, consolidamento degli obiettivi e progettazione dei contenuti.

Una volta definite le azioni da compiere (e da far compiere agli utenti) all'interno dell'aula virtuale (condivisione di documenti, comunicazione tramite chat tra i partecipanti, lavoro di gruppo in tempo reale su documenti)  arriva il momento della scelta della piattaforma che dipenderà prima di tutto dal livello di complessità della formazione.

Ecco un elenco di alcune piattaforme che puoi utilizzare, da quelle gratuite e di uso quotidiano a quelle a pagamento:

Esempi pratici di classe virtuale

Quali sono le situazioni reali in cui potrebbe tornarti utile creare momenti di formazione in diretta online?

  • Quando per te è difficile in termini di tempo e di costi organizzare lo spostamento fisico dei tuoi clienti, studenti, collaboratori o colleghi
  • Quando devi organizzare diversi momenti formativi e organizzare momenti di approfondimento online può rendere più snello il lavoro (sia per te che per i tuoi studenti)
  • Quando devi organizzare lezioni con più docenti o relatori dislocati geograficamente
  • Quando vuoi monitorare in tempo reale attraverso quiz e test di valutazione l'andamento e il gradimento della lezione

Se anche te ti ritrovi in una di queste situazioni, probabilmente organizzare una classe virtuale è la soluzione giusta per te: contattaci per capire come realizzarla al meglio!

 

 

 

GoToTraining: la piattaforma per la tua formazione online

Stai cercando una piattaforma per offrire formazione online e non sei ancora riuscito a trovarla?

O magari già conosci GoToWebinar e GoToMeeting ma ti sei reso conto che sono piattaforme limitate per quanto riguarda la collaborazione e la formazione online in diretta?

Oppure semplicemente vuoi leggere questo articolo perché ti fanno simpatia i miei articoli?

Va bene, sappiamo tutti che l’ultima ipotesi non è vera.

Qualsiasi sia il motivo per cui ti trovi qui, ti assicuro che dopo averlo letto questa pagina avrai una buona conoscenza della piattaforma GoToTraining.

In questo articolo ti parlerò delle caratteristiche della piattaforma GoToTraining e ti svelerò qualche tips per renderla più efficace.

formazione online

Cos’è GoToTraining?

GoToTraining non è altro che la soluzione di Citrix/LogMeIn per la formazione online in diretta (il cosiddetto e-learning).

Si tratta di una piattaforma che combina alcune caratteristiche di GoToWebinar e altre di GoToMeeting.
Perché l’ho descritta così? Il motivo è semplice: perché GoToTraining racchiude le caratteristiche dei webinar (i sondaggi, i documenti da condividere, l’uso della chat) e le caratteristiche dei meeting online (l’accesso istantaneo, l’audio aperto, la collaborazione).

Devi immaginare questa piattaforma come una stanza virtuale in cui puoi fare tutto quello che fai in una classe convenzionale, però con una differenza: il professore non vede se stai dormendo o no!

Quante persone possono parlare in contemporanea nell’aula?

Quando si utilizza il servizio integrato di conferenza audio, è possibile attivare l’audio di un massimo di 25 utenti e consentire loro di parlare in qualsiasi momento.

In modalità ascolto, GoToTraining permette di avere fino a 200 utenti connessi durante una sessione di formazione.

Come funziona la Chat?

E’ chiaro: senza la possibilità di comunicare, potremmo davvero chiamarla formazione?

Per questo motivo esiste la chat, come in qualsiasi piattaforma principale per gli eventi online.
L’aspetto interessante della chat di GoToTraining è la possibilità di decidere con chi i partecipanti possono comunicare.

All’interno dell’aula virtuale, puoi decidere se:

  • I partecipanti possono usare la chat
  • I partecipanti possono usare la chat solo con gli organizzatori
  • I partecipanti possono usare la chat con chiunque

Questo aspetto ti dà la possibilità di creare situazioni di formazione differenti: una sessione dove vuoi che le persone comunichino soltanto con gli organizzatori o una situazione dove è importante che i partecipanti parlino tra di loro (ad esempio, durante un’attività di gruppo).

In qualsiasi momento della tua formazione online puoi cambiare questa funzionalità per rendere il tuo evento più dinamico e più/meno coinvolgente.

 

Cosa posso fare con i gruppi di lavoro? 

La possibilità di creare gruppi di lavoro è probabilmente la caratteristica più importante di GoToTraining.
Anzi, ti posso dire che è la componente fondamentale per una sessione di formazione online avanzata e professionale!

Con GoToTraining puoi creare un massimo di 6 gruppi di lavoro che possono collaborare contemporaneamente.

I gruppi di lavoro ti permettono di far compiere diverse azioni ai tuoi partecipanti:

  • Modificare un documento in tempo reale e in contemporanea (documenti Google)
  • Visualizzare un video, un’immagine o un documento
  • Condividere lo schermo
  • Utilizzare solo l’audio

L’integrazione con Google Drive permette di condividere in tempo reale i documenti Google (Docs, Sheets, Slides). Una volta terminato il gruppo di lavoro, i documenti su cui i partecipanti hanno lavorato vengono salvati direttamente in Google Drive.

Ecco la parte migliore: i gruppi di lavoro funzionano tramite browser, quindi i tuoi partecipanti avranno bisogno solo di Google Chrome o Mozilla Firefox per poter partecipare all’attività.

Quali contenuti posso condividere?

All’interno dell’aula virtuale di GoToTraining puoi condividere materiali in formato PDF, XLS, mp4. Le modalità per caricare i documenti sono due:

  • Utilizzare la libreria di GoToTraining
  • Utilizzare un collegamento esterno (tramite link).

Quindi hai anche la possibilità di condividere i tuoi video su YouTube o Vimeo mettendo i link. 

Oltre alla tipologia di materiali, puoi scegliere se fornire l’accesso ai materiali della formazione nel momento dell’iscrizione, durante la sessione di formazione o dopo la sessione.

Come coinvolgere i partecipanti? 

Puoi utilizzare test e sondaggi per creare una sessione di formazione più stimolante e coinvolgente. Mentre i sondaggi esistono anche in GoToWebinar, i test sono specifici solo per GoToTraining. L’aspetto più interessante dei test è la possibilità di crearli con diverse caratteristiche a seconda dello scopo dell’evento.

Cosa intendo?
Possiamo usare dei test fornendo le istruzioni, le domande e le risposte in modo tale che vengano mostrate solamente le risposte corrette ed i punteggi, solo i punteggi o nessuno dei due.

formazione online

Inoltre, possiamo anche decidere quando assegnare il test ai nostri partecipanti/collaboratori: all’iscrizione, durante o dopo la sessione.

Un esempio semplice: se stai erogando una sessione formativa e la stai registrando, molto probabilmente vorrai evitare che le risposte sbagliate siano visibili. Con GoToTraining puoi farlo con semplicità!

formazione online

 

Feedback, feedback ovunque…

formazione online

Si, come in qualsiasi attività che coinvolge le persone, anche in GoToTraining è molto importante sapere se la formazione erogata sia stata efficace o meno.

Puoi avere il feedback dei tuoi partecipanti sia subito dopo la chiusura dell’evento sia tramite una mail supplementare inviando un link di collegamento al test di valutazione

Come faccio a creare attestati di partecipazione per i miei studenti?

Dopo il completamento della formazione, hai la possibilità di inviare il certificato di partecipazione con una mail supplementare ai partecipanti.

Purtroppo per ora il certificato non è molto personalizzabile a livello grafico, però è sicuramente un ottimo metodo di controllo per sapere chi ha partecipato o semplicemente per permettere alle persone di condividerlo sui social.

Quanto costa GoToTraining? 

I piani per GoToTraining sono tre: Starter, Pro e Plus.

Più o meno hanno le stesse funzionalità per ogni pacchetto, però la differenza più importante che contengono i piani Pro e Plus è la creazione dei gruppi di lavoro (chiamata Collaborazione Breakout).

Nel caso di fatturazione annuale, il piano Starter ha un costo di €107/mese, Pro ha un costo di €169/mese e Plus ha un costo di €315/mese.

Per maggiori informazioni sul pricing di GoToTraining puoi consultare questa pagina e se sei interessato, scrivici a commerciale@webinarpro.it per scoprire le nostre offerte!

Vuoi toccare con mano la piattaforma?

In questo articolo ti ho parlato delle caratteristiche principali e delle funzionalità essenziali di GoToTraining.

Ovviamente, leggere cosa può fare la piattaforma è una cosa … sperimentare toccandola con mano è un’altra!

Se vuoi saperne di più e vuoi vedere la piattaforma in azione, clicca sul pulsante e guarda la registrazione del webinar gratuito in cui Fabio Ballor spiega e fa vedere le basi di questa piattaforma.

 

 

Se invece vuoi avere delle informazioni più avanzate, clicca QUI e guarda il tutorial avanzato per la gestione della tua formazione online.

 

E non ci fermiamo qui. Ti anticipo che analizzeremo altre piattaforme, cercando di spiegarti come funzionano e se sono utili per le tue esigenze di marketing, formazione e collaborazione.

Seguici, non ti pentirai :)

Webinar e Aula virtuale: i consigli degli esperti per fare formazione online dal vivo

Aula virtuale è uno dei modi con cui si indica il WebTraining, ovvero il Webinar utilizzato come strumento di formazione.

E in effetti, il concetto di Aule virtuali rende bene l’idea di quello che accade in piattaforma durante un Webinar:

  • più persone sono raccolte nello stesso spazio virtuale
  • avviene un percorso più o meno lungo di formazione online
  • lo scambio è sincrono (ovvero qui, virtualmente, e ora)
  • si delineano i classici ruoli della formazione: docente, tutor e discente/partecipante
  • vengono erogati contenuti in forma più o meno collaborativa

La lista potrebbe continuare a lungo e l’aula virtuale utilizzata nel WebTraining è sicuramente una delle soluzioni più adatte per fare formazione online sincrona.

aula virtuale

Cosa devi sapere prima di organizzare un’aula virtuale

Se sei un formatore con una certa esperienza devi subito capire che l’aula virtuale è diversa dall’aula tradizionale e prima lo capisci, maggiori sono le probabilità che tu possa ottenere esattamente quello che desideri.

Ecco le principali differenze, partendo dal presupposto che l’aula a cui facciamo riferimento sia composta da almeno una decina di persone e facendo finta che tecnologia e consocenze pregresse siano più o meno simili per tutti.

  1. Non vedrai in faccia i tuoi partecipanti, almeno nella maggior parte delle piattaforme webinar
  2. Non avrai feedback “ricchi”, ma solo poche righe in chat o risposte condensate in sondaggi
  3. La densità di un’ora di webinar equivale indicativamente a 2-3 ore di aula tradizionale
  4. I contenuti che hai preparato per l’aula tradizionale devono essere rivisti
  5. Le slide che usi solitamente vanno modificate
  6. L’interazione tra i partecipanti è meno ricca dal punto di vista comunicativo, ma non per questo meno efficace
  7. Il tempo è il tuo peggior nemico
  8. Lo spazio è circoscritto alla piattaforma virtuale del webinar ma può essere esteso anche oltre
  9. I partecipanti potrebbero avere alcune resistenze o difficoltà nell’uso della tecnologia

Con queste prime osservazioni, puoi già farti un’idea di come un’aula virtuale possa modificare il tuo atteggiamento nei confronti del processo formativo.

Se vuoi farti un’idea ancora migliore di cosa accada durante un webinar, scarica gratuitamente il nostro E-Book “Manuale pratico del Relatore 2.0“.

Come progettare un’Aula virtuale via Webinar

aula virtuale vecchio stile

Abbiamo raccolto per te alcuni consigli pratici per organizzare la tua prima videoconferenza formativa in modo che la tua Aula Virtuale possa essere efficace e soddisfacente sia per te che per i partecipanti al tuo corso online dal vivo.

 

1. Rivedi la struttura dei contenuti per il Webinar

Una sessione di formazione online tramite il Webinar è molto diversa dall’aula. Il tempo è concentrato e in quell’ora non avrai particolari distrazioni o lunghe interruzioni: essendo tutto sommato contenuta l’interazione tra i partecipanti, non avrai lunghi case studies personali e digressioni filosofiche sul sesso degli angeli… No, sarai tu, i tuoi contenuti e loro.

Devi immaginare di riempire di contenuti tre slot da un quarto d’ora: è il metodo delle scatole che abbiamo insegnato e approfondito in Speed Webinar. Ogni slot, o scatola, conterrà una trattazione completa di una parte del programma e sarà seguito da un’interruzione in cui interagirai con i partecipanti, chiedendo se ci sono domande, somminsitrando un sondaggio, chiedendo loro di fare concretamente qualcosa.

Quindi alternerai cicli dinamici (vedi il libro Webinar professionali) di un quarto d’ora/venti minuti circa.

 

2. Rivedi e modifica le slide, adattandole all’Aula Virtuale

Il mdoello che devi avere in mente è quello di Presentationzen. Idee semplici su come progettare e tenere una presentazione di Garr Reynolds: semplicità, uso accorto e misurato delle immagini, story telling in mano al relatore e non alla slide.

Significa, in sostanza, preparare le slide per un Webinar con un occhio attento a questi punti chiave:

  • Poco testo
  • Immagini evocative e, possibilmente, simpatiche
  • Uso dell’ironia e dell’umorismo
  • Animazioni che costruiscono progressivamente la slide

Per il numero delle slide, dipende da te: se sei sufficientemente bravo a tenere il tempo, una slide al minuto è l’ideale, altrimenti anche una ogni due minuti di erogazione del contenuto che, ricorda, in un’ora è complessivamente di circa 30-40 minuti!

[Tweet “Per un’ora di #Webinar puoi preparare dalle 20 alle 35 slide. Accetti la sfida? :-)”]

3. Predisponi dei momenti di scambio con i partecipanti

Scambio significa interazione, condivisione, collaborazione. E in termini pratici: sondaggi, domande, cose da fare, idee da scrivere, esercizi da fare, esplorazioni nel web.

Non si tratta solo di domande del tipo “Tutto bene? Mi sentite?”. Dai che puoi farcela!

 

4. Testa la tecnologia che stai usando

usare i webinar per le aule virtualiFai prove su prove, cerca videotutorial che spieghino come usare nello specifico il tuo software per webinar.

Noi stiamo realizzando percorsi specifici, poco tecnici e molto pratici: se ti registri a WebinarPro ti terremo aggiornato sulle date dei Webinar gratuiti e dei corsi per professionisti di Webinar.

La tecnolgoia Webinar per le Aule virtuali deve essere una marcia in più, non un freno. Deve consentirti di fare più cose, non restringer eil tuo campo d’azione. Nei nostri corsi, ad esempio, insegniamo alle persone a non fermarsi alla piattaforma webinar, ma di sfruttare strumenti e servizi esterni, esattamente come quando sei in aula e vuoi cercare soluzioni innovative: non ti limiti alle slide, ma fai qualcosa di completamente diverso.

Per fare i test bastano poche persone, tre o quattro amici ch eti danno una mano e ti offrono feedback.

Ma attenzione: dividi i ruoli, in modo da sapere esattamente da ognuno cosa vede e come vive l’esperienza.

5. Fatti dare una mano dagli esperti

E’ chiaro che la piattaforma webianr per le aule virtuali è fondamentali.

Se è la prima volta che la usi, non esitare a chiedere consiglio a chi ne ha già organizzato tantissime Aule Virtuali (e ne hai un esempio qui!)

I consigli pratici e i suggerimenti per realizzare un’aula virtuale efficace e veramente stimolante sono il miglior toccasana per gestire l’ansia del Relatore di cui parleremo prossimamente!

Se vuoi, contattaci per avere qualche consiglio su quale piattaforma usare, su quali soluzioni adottare e segui i nostri Webinar gratuiti, anche se non sono strettamente connessi con il tuo argomento.

 

6. Goditela!

come condurre un'aula virtualeSe ami fare formazione ed è il tuo lavoro, devi vivere los tesso piacere nel fare un webinar!

L’aula virtuale è un modo efficace, divertente, simpatico e stimolante per entrare in contatto con le persone e per fare formazione online. Ma devi divertirti, viverla come un gioco, lasciarti incuriosire dalle opportunità che ti offre.

Non pensare al limite di non vedere in faccia le persone: loro ti vedono ed è sufficiente.

Durante un’aula virtuale via Webianr è possibile formare, trasmettere idee e contenuti, collaborare online e imparare insieme molte cose. Goditi pienamente questa esperienza e se hai dubbi, contattaci: saremo lieti di scambiare qualche idea in merito!

 


 

 

Vuoi imparare a condurre un Webinar Formativo?

Vuoi conoscere i trucchi del mestiere per organizzare un’Aula virtuale di successo? Preparati: stiamo per avviare a Palermo, Milano, Bologna e Roma con il WebinarPro in Tour!