La caccia al tesoro. Storytelling nei corsi online.

Non è importante quanto ne sai, ma come lo sai insegnare.

Se vuoi avere successo nei corsi online e nella formazione a distanza, lo storytelling può ispirarti profondamente. Ti spiego perché in questo articolo. 

Quando ero bambina, mio papà si divertiva a proporre intriganti enigmi di logica e matematica. Un mattone più mezzo mattone pesa un chilo più mezzo mattone. Quanto pesa un mattone? Ricordo lo sforzo frustrante di fare girare (inutilmente) le rotelline in testa. Dopo inutili pensaci! pensaci!, papà prendeva un foglio di carta e mostrava la soluzione con una formula a me incomprensibile. Facile, no? diceva soddisfatto. Mi sono presto convinta di essere un’idiota matematica e questa convinzione limitante mi accompagna ancora.

Mia madre era una professoressa di lettere, famosa per compiere miracoli con i casi disperati. Aveva sempre avuto difficoltà a scuola, sosteneva che questa fosse la sua marcia in più. Capiva le fatiche dei suoi allievi e sapeva aggirare i loro ostacoli all’apprendimento. I suoi studenti la adoravano, anche se severa, e le hanno scritto toccanti lettere di gratitudine a distanza di decenni.

 

 Se vuoi fare corsi online efficaci devi in-segnare. Devi lasciare il segno.

Il buon insegnante (formatore) utilizza la zona di sviluppo prossimale. Propone problemi e contenuti superiori alle attuali competenze ma comprensibili all’allievo. Ingaggia la curiosità e la sfida a mettersi alla prova, donando la piacevole sensazione di potercela fare, di essere intelligente e capace, di vivere un’avventurosa caccia al tesoro (la nuova conoscenza e abilità) con sfide avvincenti.

Se vuoi avere successo con i corsi online, dovrai rinunciare alla tentazione di dimostrare quanto ne sai. Progetta i tuoi corsi con la struttura tipica del Viaggio dell’Eroe nello storytelling. Dovrai pensarti come Gandalf, Yoda, Miyagi, Albus Silente. Pensaci. Emanano quello che sanno. Non hanno il bisogno di dimostrare nulla, accompagnano invece i loro eroi ad ottenere risultati. Sono ispirati da un profondo desiderio di aiutare l’eroe a scoprire i suoi talenti, a fare emergere le sue potenzialità, a fargli incontrare il suo destino. 

La caccia al tesoro
L’apprendimento è un tesoro da conquistare, alla fine di un viaggio.
L’allievo parte da A (quello che sa e sa fare oggi) per arrivare a B (quello che saprà e saprà fare ed essere).

Lungo il viaggio incontrerà ostacoli, vincerà piccole-grandi battaglie, incontrerà amici e nemici, avrà momenti di illuminazione e momenti di sconforto, affronterà le prime prove e fallirà. Se sarà tenace e motivato, si rialzerà e continuerà a procedere.
Alla fine del viaggio avrà come ricompensa il tesoro di un nuovo apprendimento e ne uscirà trasformato. Capace di fare qualcosa in più.
L’apprendimento è un viaggio eroico di cambiamento, di trasformazione.

Il tuo allievo verrà sorretto dalla motivazione, anche quando i risultati saranno ancora invisibili?  Conquisterà il tesoro? Dipende da te. 

Dovrai essere il suo mentore. Lo affianchi lungo il suo Viaggio dell’Eroe.
Sarai una guida illuminata e un saggio istruttore. Non sarai interessato a dire tutto quello che sai ma solo quello che è sufficiente e necessario al tuo allievo. Al momento giusto. 

Saprai distillare conoscenze che creano interesse, attenzione, motivazione. Lo allenerai con prove ed esercizi che lo renderanno sempre più forte e preparato. Saprai calibrare l’ingaggio, la sfida, l’aiuto, l’incoraggiamento, il gioco, i premi, i doni magici, il superamento di prove e verifiche. 

Terrai conto del ritmo e dell’alternanza tra momenti ad alta tensione con quelli di riposo e minore sforzo. Terrai il suo interesse e la sua attenzione con storie in cui possa identificarsi. Utilizzerai casi pratici per aiutare la memoria. 

Ci sarai nei momenti di difficoltà ma non farai al posto suo.

Saprai creare momenti curiosi, momenti leggeri e momenti stupefacenti che renderanno il viaggio memorabile. Sarai soprattutto orientato all’empowerment del tuo allievo. All’aumento del suo potere personale, della sua conoscenza, della sua abilità ma anche della sua autostima e motivazione a crescere.

Il suo successo diventerà il tuo successo.

Leggi questo articolo se sei interessato allo storytelling persuasivo.

Dall’aula al digitale: i plus della formazione online

Sempre più aziende, sia per ragioni logistiche che economiche, decidono di sfruttare le nuove tecnologie per la formazione imposta dagli albi professionali.

Tantissimi dei nostri clienti hanno deciso di utilizzare i webinar per trovare, a loro volta, nuovi clienti, nell’ottica di utilizzare uno strumento che consenta sia di promuovere brand, prodotti e servizi, ma anche, raccogliere contatti, la benzina per ogni strategia di marketing che converta.

Ma quali sono realmente i vantaggi della formazione online rispetto al classico corso in aula? Quali sono i benefici per chi li organizza, ma soprattutto quali sono i plus per i partecipanti e come mai oggi le persone sono disposte ad acquistare corsi di formazione online?

La risposta potrebbe essere banale, “viviamo nell’epoca del digitale”, ma le ragioni sono anche altre, proviamo ad elencartene due o tre (ma ce ne sono tantissime).

 

Dare valore ai tuoi contatti: dal broadcasting al direct marketing per la formazione online

Al contrario di un qualsiasi evento formativo che si svolge in aula, che per sua natura ha un’impostazione di tipo broadcasting (da pochi a molti), durante un webinar i partecipanti possono ricoprire un ruolo attivo. Ogni partecipante, dunque, durante la sessione di formazione online può interagire con il docente/relatore ponendo domande o condividendo un’idea, una riflessione.

Nell’epoca dei “leoni da tastiera” con ogni probabilità l’utente che scrive la propria, difficilmente alzerebbe la mano in aula per prendere la parola per dire la sua. Tutto questo va a tuo vantaggio, perché ti consente non soltanto di presentarti e di fornire una piccola consulenza, ma anche di creare una relazione diretta e informale con un potenziale cliente (lead). In altre parole un contatto interessato al tuo prodotto/servizio, che può generare una vendita.

Qual è il processo più corretto ed efficace da seguire? Leggi l’articolo 4 errori progettuali da non fare mai. 

Formazione online a basso a costo, in un senso e nell’altro

Hai mai organizzato un evento in aula? Se sì, sarai cosciente dello sforzo che richiede sia in termini logistici che economici.

Saprai quindi che dovrai trovare una location adeguata, spaziosa e confortevole, e che sia anche facilmente raggiungibile dai partecipanti. Dovrai sostenere un costo variabile per l’affitto della sala, pagare qualcuno a cui delegare tutta l’organizzazione logistica dell’evento (o sovraccaricare i tuoi dipendenti di lavoro) e stanziare un budget per la promozione dell’evento.

Se organizzi un webinar impiegherai meno risorse/budget e farai anche risparmiare i tuoi partecipanti. Inoltre, statistiche alla mano, riuscirai a raccogliere più iscritti in un’aula digitale, rispetto a persone in una bella sala conferenze in centro.

Con la formazione online risparmierai tempo (altra risorsa preziosa per il tuo business) e chiaramente riuscirai anche a ridimensionare le cosiddette spese vive e magari investire più denaro nella promozione del tuo progetto.

Formazione ad un prezzo accessibile anche per i partecipanti, in primis perchè un corso di formazione online tendenzialmente ha un costo inferiore (ma vantaggi ulteriori) rispetto allo stesso corso organizzato in aula. I partecipanti potranno seguirlo live, in diretta nel momento in cui si svolge, e successivamente, se gli organizzatori lo consentono, rivedere la registrazione del webinar.

In breve, risparmio di tempo e denaro da una parte e dell’altra.

Raccogliere Lead a basso costo per la formazione online

Se sei arrivato su questa pagina probabilmente avrai già partecipato a un webinar o ne avrai sentito parlare, in ogni caso saprai che per partecipare occorre semplicemente iscriversi compilando un form di registrazione in cui di solito vengono richiesti pochi dati: nome, cognome e indirizzo mail (di default), a cui possono aggiungersi altre informazioni relative alla città in cui si vive, alla professione che si svolge o agli interessi.

Hai capito no? Sì? Non stai soltanto raccogliendo contatti (che potrai poi riutilizzare nell’ottica di una strategia di retargeting) li stai già profilando.

Ad oggi raccogliere lead è semplice, costano anche poco, ciò che ha un costo (il vero valore aggiunto) è la profilazione e tu non stai spendendo un euro di più per ottenere lead qualificati, ovvero potenziali clienti interessati ai tuoi servizi.

Perchè usare i webinar come strumento di lead generation? te lo spieghiamo in questo articolo.

Formazione online, webinar in diretta… e anche in differita

Anche durante un corso in aula il docente può mettere a disposizione dei partecipanti le slide del corso o materiali supplementari da ricevere tramite mail o da scaricare direttamente online.

E se invece i tuoi partecipanti potessero rivedere la registrazione del corso al quale hanno appena partecipato per poter metabolizzare meglio i concetti?

Inoltre, molto spesso i corsi in aula (e in parte anche quelli online) non registrano molte adesioni per l’impossibilità, da parte dei potenziali corsisti, di poter partecipare a un evento formativo organizzato in un certo luogo e in un certo giorno a una determinata ora.

E se permettessi ai tuoi iscritti di poter accedere alla registrazione del webinar? In questo modo anche chi non potrà partecipare alla diretta avrà modo di fruire del corso in differita, guardando la registrazione in un momento di maggiore disponibilità.

Questo, senza dubbio, favorirà la partecipazione ai tuoi eventi formativi online… mentre tu, indisturbato, stai “edificando” un piccolo database di contatti.

Se non ne fossi ancora convinto, ti invito a leggere questo articolo in cui ti ricrederai su 5 false credenze della formazione online.

Insomma, tanti sono i motivi per fare formazione online: adatta a qualsiasi business, si integra perfettamente con la formazione tradizionale risparmiando tempo, risorse e denaro.

Come poter fare formazione online in modo efficace? Come fare per crearne i contenuti e una struttura valida?

A tal proposito ti invito a partecipare il 28 Novembre a Milano, a “La Tua Academy Meetup”. Passa con noi tre ore intensive in cui scoprirai come realizzare i tuoi corsi online e la tua academy online.

Fai in fretta: rimangono pochi posti disponibili! 

 

5 falsi miti (da sfatare) sulla formazione online

Se hai una tua azienda o gestisci la formazione aziendale, saprai bene che la formazione online e l’aggiornamento continuo, motiva fortemente i dipendenti, migliora la preparazione degli stessi e mette loro in condizione di poter scegliere liberamente quando e dove accedere ai corsi.

Se invece fai formazione e ti rivolgi a un ampio ventaglio di clienti sparpagliati in tutta italia (o perché no, anche all’estero), la formazione online ti permette di tagliare costi di trasferte, costi d’aula, ottimizzando così tempi e risorse.

formazione-online-miti-da-sfatare

Nonostante ciò, qualcuno ha ancora dei dubbi. Per questo motivo oggi voglio sfatare i 5 falsi miti riguardanti la formazione online.

    1. “Solo le grandi aziende hanno accesso alla formazione online”

La maggior parte delle piccole imprese offre formazione alla gran parte dei propri dipendenti, registrando così un tasso di crescita dei ricavi entro un anno e mezzo dalla fine della formazione.  La formazione aziendale soprattutto, non significa per forza corsi in aula, trasferte costose e dipendenti lontani dagli uffici per un tempo considerevole.

Esistono opzioni più flessibili ed economicamente vantaggiose, come l’e-Learning e la formazione interna. Piattaforme come GoToWebinar creazioni di academy online, agevolano sia chi eroga i corsi, sia chi ne usufruisce.

  1. “La formazione non può essere digitale”

La formazione professionale ha senso solo se fatta in aula? No.

Se sei un professionista, capirai sicuramente la necessità di avere tecnologie al passo con i tempi. Entro pochi anni, saranno proprio i millennials a costituire la forza lavoro e, già oggi, il 67% delle persone utilizza i dispositivi mobili per accedere ai corsi di formazione online.

Come fare per ottenere tecnologie che possano soddisfare le tue aspettative di business? La formazione online è in continua evoluzione ed è necessario adattarsi. Tutto ciò grazie al micro-learning ai webinar, dal mobile learning alle app di formazione: esiste una vasta gamma di strumenti per adattare la formazione a tutti gli stili di apprendimento più attuali.

  1. “L’e-learning non è riconosciuto come la formazione d’aula”

Hai ancora qualche dubbio che l’e-learning non sia efficace tanto quanto la formazione in aula?

In realtà, la formazione online è solo un modo di erogare la formazione: ciò che realmente conta è l’accreditamento del fornitore del corso o e la sua offerta di certificazioni e attestati di valore. Inoltre, la formazione online da la possibilità a chi ne usufruisce, di apprendere al proprio ritmo.

  1. “I corsi di formazione sono troppo teorici”

Ad oggi hai molte possibilità di rendere un corso di formazione pratico e interattivo. Te ne cito alcuni:

  • Gamification: Il gioco applicato all’ambito Education è uno dei trend della formazione aziendale del futuro. In termini pratici, significa inserire un sistema di ricompense, all’interno del percorso, con classifiche e punti. Tutti incentivi che migliorano l’esperienza formativa.
  • Realtà virtuale: La soluzione tecnologica più specifica sono i visori di realtà virtuale nei quali viene installata una applicazione di formazione immersiva. Oltre ai visori vengono utilizzate della cuffie acustiche per aumentare l’effetto realistico anche sul piano uditivo. I partecipanti ai corsi vengono fatti sedere su sedie girevoli a base fissa, in modo da poter esplorare l’ambiente a 360 gradi. Oltre ai visori, si utilizzano contenuti On Line in webVR, compatibili con PC, Smartphone e Visori, ma anche installazioni per aule immersive.
  • Simulazione: L’utilizzo delle simulazioni in auto-apprendimento a distanza consente all’utente la possibilità di rifare la simulazione più volte, provando percorsi diversi, e di commettere errori senza imbarazzo. Questa caratteristica facilita e rende meno stressante l’apprendimento di competenze comportamentali. D’altro canto, la mancanza di un docente-facilitatore in presenza rende meno stringente e controllato il percorso di apprendimento.
  1. “L’apprendimento si ferma una volta usciti dal corso di formazione”

Abbiamo detto che le iniziative di formazione online non devono per forza essere esterne e costose. Tu azienda o professionista, puoi trarre grande beneficio dall’implementazione di culture di apprendimento interne:

  • per sostenere e incoraggiare l’apprendimento continuo
  • per condivisione e applicare di nuove conoscenze e abilità tra i dipendenti o ai propri clienti.

In effetti, le organizzazioni con le migliori prestazioni hanno numerose probabilità di creare al loro interno nuove forme di apprendimento.  Ad esempio, creare una propria Academy è la cosa migliore per racchiudere quanto detto fin’ora.

Che cos’è un’Academy? un ambiente virtuale da popolare con tutti i tuoi corsi online. Le persone possono accedervi tramite un abbonamento ed usufruire di tutti i contenuti, quando vogliono e dove vogliono. Non solo una piattaforma e-commerce dove poter vendere qualsiasi contenuto (ebook, webinar, servizi, gadget e prodotti, corsi online) ma anche di e-learning con soluzioni scalabili.

Ma come puoi implementare la formazione online nel tuo business?

Ti suggeriamo di

  • Portare dati sul ROI della formazione in modo che l’intera azienda, il tuo settore o i tuoi collaboratori, ne comprendano il valore reale
  • Offrire incentivi alle persone che implementano internamente iniziative di apprendimento
  • Usare la tecnologia più adatta a te per condividere nuove competenze all’interno dell’azienda, ad esempio tramite sessioni di GotoMeeting o GoToWebinar
  • Sfruttare le possibilità offerte dalla formazione e-learning per soddisfare le diverse esigenze e stili di apprendimento, creando la Tua Academy ed erogare corsi di formazione e promuovere i tuoi servizi.

Hai la possibilità di approfondire questi argomenti e comprendere il vero valore della formazione online.

Hai già tutto quello che ti serve, devi solo mettere insieme i pezzi del puzzle e rendere solito tutto il sistema di progettazione, produzione, piattaforme, promozione, vendita.

Per questo motivo abbiamo creato “La Tua Academy“, un meetup intensivo di 3 ore a Milano, il 28 Novembre. Capirai come:

  • Creare un business efficace con i corsi online
  • Passare dall’aula tradizionale a quella online
  • Aggiornare clienti e team con l’e-learning

Basta rimandare! È ora di passare all’azione.

I migliori Learning Management System: usabilità, pro e contro

I migliori LMS: usabilità, pro e contro in ambito e-learning.

Dopo tempo hai deciso di iniziare un business online per diventare un punto di riferimento su una tua passione?

Hai come obiettivo quello di formare i dipendenti della tua azienda, facendo parte di un mercato in piena crescita come quello dell’e-learning?

WebinarPro ti offre una visione completa sulle migliori soluzioni sul mercato in ambito LMS. Ma cosa si intende per LMS?

I Learning Management System sono dei software che ti permettono di gestire ed erogare i tuoi contenuti formati e ne esistono davvero tantissimi sul web.

e-learning

Spesso non è facile capire la soluzione migliore da scegliere ed è normale che tu ti possa sentire spaesato, non capendo realmente le differenze fra una soluzione e l’altra.

Una volta scelta una soluzione, sono considerevoli le energie che devi impiegare per poter inserire contenuti e gestire gli utenti. È importante fin dall’inizio se la soluzione scelta, è da considerare per la sola fase di startup del progetto formativo o può continuare anche nelle fasi successive con l’aumento degli utenti e dei costi.

Oltre ad una descrizione breve delle soluzioni abbiamo selezionato 10 criteri per l’analisi delle soluzioni:

Prezzo&Piani: fondamentale per mettere a bilancio i costi di ogni tuo progetto.

Upload video in piattaforma: molti lms non caricano direttamente i video in piattaforma e questo ti porta a dover sottoscrivere  un abbonamento a sistemi di hosting video come Vimeo o Wistia o usare soluzioni non protette come YouTube con video non in elenco e con un conseguente aumento dei costi.

Report: Data is the new oil, dovrebbe essere un aspetto da tenere in considerazione fin dall’inizio per capire come i tuoi utenti possano interagire con esso e pianificare azioni specifiche per gli utenti più attivi. Inoltre rimane un aspetto fondamentale per tutte quelle situazioni in cui è richiesta una documentazione che attesti l’avvenuta fruizione dei contenuti didattici dei tuoi corsi.

Limiti Utenti: Gli LMS possono avere diversi piani, ognuno con varie limitazioni agli utenti che ti riporterò in ogni soluzione.

Membership: Se pensi di creare un tuo Netflix per tutti i modelli di business ad abbonamento, la membership è una funzione che non può mancare. Vedrai che non sempre è prevista!

Free Trial: Il modo migliore per capire se una soluzione fa al caso tuo è provarla! Specificherai se è disponibile una prova gratuita della piattaforma, se necessita di inserire una carta di credito per poterla sbloccare o se è solo disponibile una demo con un account.

SCORM/xAPI: Se il tuo progetto comprende una certificazione particolare, il raggiungimento di crediti professionali o avete esigenze avanzate in ambito e-learning, allora dovrai probabilmente usare questi file ed è importante capire fin da subito se la piattaforma li supporta o meno.

E-commerce: Non tutti gli LMS hanno integrata la funzione per vendere corsi, per questo è importante capire se è integrata o meno.

Gestione IVA&fatturazione: Siamo in Italia e la fatturazione è un tema delicato per qualsiasi attività d’impresa. Alcune soluzioni estere spesso hanno problemi a gestire l’IVA e neanche sanno cosa significhi una fattura elettronica. Tutte cose da tenere a mente come criterio di scelta se i tuoi utenti sono quasi prevalentemente composti di professionisti italiani.

Webinar: Infondo ci chiamiamo WebinarPro. Per noi è fondamentale capire come ogni soluzione possa essere integrata nella tua strategia di eventi online in diretta.

Kajabi

Kajabi rappresenta una soluzione solida per chi intende iniziare un proprio business online basato sulla formazione.

La piattaforma oltre ad una semplice gestione dei corsi include la possibilità  di creare Landing Page e un sistema di email marketing integrato nella piattaforma con trigger automatici sulle azioni che eseguono gli utenti nei corsi.

I quiz e la possibilità di attivare programmi di affiliazione vengono sbloccati nei piani superiori. Non ha un sistema nativo di creazione certificati.

Prezzo&Piani: Basic 149$/mese, Growth 199$ mese, Pro 399$ mese.  Possibile anche pagamento annuale con il 20% di sconto.

Upload video in piattaforma: Non permette l’upload dei video in piattaforma.

Report: Report semplici sul completamento dei corsi.

Limiti Utenti: basic 1.000 contatti – 10.000 utenti attivi, pro 25.000 contatti – 10.000 utenti attivi, premium utenti attivi illimitati.

La piattaforma intente per utenti attivo, un utente che si sia collegato in piattaforma negli ultimi 30 giorni.

Membership: Permette di creare membership.

Free Trial: Permette una trial gratuita.

SCORM/xAPI: File non caricabili nei corsi.

E-commerce: Permette la vendita dei corsi. Nessuna fee sulle vendite.

Gestione IVA&fatturazione: Non gestisce bene l’IVA Europea, costringendo spesso ad usare soluzioni esterne. Spesso si è costretti a inserire tutti i prezzi IVA inclusa.

Webinar: Permette di creare Live all’interno della piattaforma tramite Youtube o Zoom, ma anche webinar in differita! Permette di integrare altre piattaforme webinar tramite le API.

Teachable

Una soluzione molto utilizzata dai liberi professionisti per iniziare un progetto online. Con un piano free molto funzionale e una grafica gradevole, da’ la possibilità di gestire il contenuto in modalità drip (rilasciandolo dopo X giorni es. 1 lezione a settimana) e l’ampia integrazione con sistemi di terze parti tra cui software di email marketing.

Il piano base comprende il 5% di fee su ogni transazione. Le lezioni vengono fruite con una grafica molto minimale, utile a tenere l’attenzione sul corso.

Interessante la possibilità di poter usare il piano gratuito, con delle fee più alte a transazione(1$+10%) che comprende un illimitato numero di utenti e corsi. Nessuna fee sui corsi gratuiti.

Prezzo&Piani: Free $0/mese 1$+10% a transazione, Basic $39/mese con 5% di fee a transazione, Professional $99 /mese, Business $499 /mese

Upload video in piattaforma: Non è possibile caricare video in piattaforma.

Report: Report sempilci sul completamento di lezioni, corsi e quiz.

Limiti Utenti: Nessun limite agli utenti.

Membership: Possibilità di crearle fin dal piano free.

Free Trial: Il sistema ti porta a creare il piano Free all’iscrizione al sito e poter sperimentare molte funzioni della piattaforma, mettendoti in condizione di vendere fin da subito.

SCORM/xAPI: Non supportati.

E-commerce: Permette di vendere i corsi con diverse modalità di pagamento, tra cui abbonamenti e pagamento rateale di un corso. I ricavi vengono accreditati dopo 30 giorni lavorativi sul vostro conto.

Gestione IVA&fatturazione: Gestione davvero non ottimale della VAT europea. Soluzioni esterne per la fatturazione da implementare o tramite sviluppo custom con soluzioni di fatturazione già presenti sul mercato.

Webinar: Non ha integrazioni con GoToWebinar o altre piattaforme nativamente. Possibilità tramite servizi come Zapier (servizio terzo a pagamento) di iscrivere gli utenti che hanno acquistato un corso anche ad un evento webinar.

Moodle

Un’ istituzione dell’e-learning. La piattaforma più usata in ambito universitario per la distribuzione di corsi. Una soluzione Open Source, che malgrado gli anni continua ad avere una comunità di sviluppo che porta avanti la sua evoluzione.

Un sistema che resta comunque complesso e a parti macchinoso nella sua gestione, ma che al contempo se ben ottimizzato può rispondere alle esigenze più alte in ambito e-learning.

Essendo Open Source è installabile gratuitamente su un proprio server o si possono comprare soluzioni hosting ad hoc che lo contengono.

Prezzo&Piani: Open source gratuito, da valutare i costi server che sono variabili e i costi di personalizzazione per le proprie esigenze.

Upload video in piattaforma: Possibilità di poter caricare video in piattaforma, ma tutto dipende dalla prestanza del server dove risiede.

Report: Report complessi che racchiudono molte informazioni e tengono traccia di tutti i movimenti effettuati dall’utente sul sito.

Limiti Utenti: Nessun limite utente, ma il tutto dipende dal server e dal numero di utenti contemporanei che sono sulla piattaforma.

Membership: Non comprende soluzioni native, ma è possibile integrare o sviluppare custom soluzioni ad abbonamento.

Free Trial: Essendo gratuito è liberamente installabile su un proprio server.

SCORM/xAPI: Permette di caricare, fruire e tracciare SCORM e xAPI.

E-commerce: Non comprende soluzioni native, ma è possibile integrare o sviluppare soluzioni terze.

Gestione IVA&fatturazione: Non comprende soluzioni native, ma è possibile integrare o sviluppare soluzioni terze.

Webinar: WebinarPro ha sviluppato una soluzione integrata fra GoToWebinar e Moodle. Non sono presenti moduli nativi che integrino soluzioni webinar.

Learndash

La prima soluzione LMS per wordpress di questa lista. Permette in maniera semplice di integrare e vendere corsi all’interno della propria installazione WordPress.

Da notare l’alto numero di plugin terzi che ne permettono di ampliare le sue funzionalità. Resta comunque un plugin per wordpress a pagamento con vari piani, che hanno il vantaggio di differenziarsi per il solo numero di siti su cui è installabile la licenza e per i piani più alti per l’estensione learndash pro panel. Quest’ultima funzione consente una migliore gestione degli utenti e della reportistica con una dashboard dedicata.

Il plugin si arricchisce di un ottimo supporto tecnico e di una community tra le più meritevoli in campo e-learning e software open source.

Prezzo&Piani: Basic $159, PLUS $189, PRO $329 da valutare i costi server che sono variabili e i costi di personalizzazione per le proprie esigenze.

Upload video in piattaforma: Possibilità di poter caricare video in piattaforma, ma tutto dipende dalla prestanza del server dove risiede.

Report: Report semplici su completamento lezioni, corsi e quiz.

Limiti Utenti: Nessun limite utente, ma il tutto dipende dal server e dal numero di utenti contemporanei che sono sulla piattaforma

Membership: comprende una soluzione nativa direttamente collegabile con paypal per vendere i corsi.

Free Trial: non prevede dei trial gratuiti, ma è possibile accedere ad una demo direttamente dal sito di learndash. Rimborso entro 30 giorni dall’acquisto previsto.

SCORM/xAPI: Permette di usufruirne tramite plugin terzi. Da fare una operazione di ottimizzazione e customizzazione per creare report usabili per determinate esigenze di tracciamento.

E-commerce: comprende una soluzione nativa per vendere corsi e tramite plugin gratuito è possibile collegarlo a woocommerce per vendere i corsi direttamente con uno degli e-commerce più usati al mondo.

Gestione IVA&fatturazione: Non comprende soluzioni native, ma grazie all’integrazione con woocommerce è possibile usare uno dei tanti plugin di woocommerce per gestire la fatturazione italiana e l’IVA.

Webinar: non esistono soluzioni native col plugin, a è possibile attingere all’ecosistema di plugin wordpress per sperimentare qualche soluzione.

Lifter LMS

La seconda soluzione per wordpress di questa lista. A differenza di learndash permette con l’acquisto dei suoi piani di avere integrato nel prezzo diversi Add-on che vanno a coprire diverse esigenze: connessioni con software di email marketing, crm, opzioni di design, form e molto altro!

Utile confrontare le loro integrazioni con l’ecosistema di plugin che si vuole usare per il proprio progetto wordpress, per vedere come integrarle al meglio e valutare i loro bundle.

Anche questo plugin di wordpress spicca per l’attenzione degli sviluppatori per la community e offre un supporto reattivo.

Prezzo&Piani: $99/anno, $299/anno, $999/anno da valutare i costi server che sono variabili e i costi di personalizzazione per le proprie esigenze.

Upload video in piattaforma: Possibilità di poter caricare video in piattaforma, ma tutto dipende dalla prestanza del server dove risiede.

Report: Report semplici su completamento lezioni, corsi e quiz.

Limiti Utenti: Nessun limite utente, ma il tutto dipende dal server e dal numero di utenti contemporanei che sono sulla piattaforma

Membership: Comprende una soluzione nativa direttamente collegabile con paypal per vendere i corsi.

Free Trial: Prevede una Demo per 30 giorni.

SCORM/xAPI: Permette di usufruirne tramite plugin terzi. Da fare una operazione di ottimizzazione e customizzazione per creare report usabili per determinate esigenze di tracciamento.

E-commerce: comprende una soluzione nativa per vendere corsi e tramite plugin gratuito è possibile collegarlo a woocommerce per vendere i corsi direttamente con uno degli e-commerce più usati al mondo.

Gestione IVA&fatturazione: Non comprende soluzioni native, ma grazie all’integrazione con woocommerce è possibile usare uno dei tanti plugin di woocommerce per gestire la fatturazione italiana e l’IVA.

Webinar: non esistono soluzioni native col plugin, ma è possibile attingere all’ecosistema di plugin wordpress per sperimentare qualche soluzione.

Docebo

Piattaforma entreprise focalizzata alla formazione dei dipendenti per realtà aziendali medie, grandi e multinazionali.

La piattaforma è tradotta in 40 lingue, permette uno spazio illimitato per i corsi e lo storage dei file da caricare. Supporta Audit Trail & 21 CFR Part 11 e ha sistemi di tag delle competenze dei materiali direttamente con un sistema di intelligenza artificiale che assiste l’amministratore della piattaforma e che via via verrà sempre più sviluppato nei prossimi anni.

Comprende la possibilità di poter erogare corsi anche complessi, oltre a soluzioni e-commerce e SSO a più livelli. Una soluzione completa per le esigenze più avanzate per il tracciamento e la formazione di interi reparti aziendali.

Prezzo&Piani: 2 piani Growth e Enterprise. Fino a pochi mesi fa era visibile un prezzo nel piano più basso, ma adesso il prezzo viene dato solo dopo una richiesta di preventivo  e modulato a seconda delle esigenze.

Upload video in piattaforma: Upload senza limiti.

Report: Report utilizzo e quiz avanzati con tracciamenti compliance per vari tipi di attività e certificazioni.

Limiti Utenti: Per il piano Growth 300 utenti attivi unici che effettuano log in e visualizzano un contenuto nel periodo di 30 giorni. Numero personalizzato nel piano Enterprice.

Membership: Presente nativamente in piattaforma.

Free Trial: Prova gratuita di 14 giorni disponibile.

SCORM/xAPI: Prevede upload, caricamento e tracciamento dei file SCORM e xAPI.

E-commerce: Prevede la possibilità di vendere i corsi.

Gestione IVA&fatturazione: Conferme alle richieste legislative sia nella gestione, che nella fatturazione.

Webinar: Integra nativamente varie piattaforme di meeting, tra cui gotowebinar e zoom e i webinar di gotowebinar.

Talent LMS

Piattaforma flessibile con funzionalità avanzate per la gestione dei tuoi corsi online. Una interfaccia pulita e intuitiva, con tante integrazioni con vari sistemi terzi.

Supporta vari tipi di quiz e learning pattern specifici. Presenti varie lingue già integrate in piattaforma e un compositore visivo per le pagine. Interessante il loro sistema di piani con una soluzione Standard e una soluzione Unlimited.

La soluzione Standard si qualifica per un numero fisso di utenti basso e dal primo piano a pagamento un numero illimitato di corsi da poter creare. La soluzione Unlimited si dividi per tutti i piani con corsi e utenti registrati in piattaforma illimitati e un numero finito di utenti attivi nei 30 giorni dal loro accesso.

Presente una soluzione Free per 5 utenti e 10 corsi per poter testare al meglio la piattaforma.

Prezzo&Piani: Soluzione standard: small $39/mese, basic $129/mese, Plus $259 mese e Premium $459/mese. Soluzione Unlimited: small $109/mese, basic $239/mese, plus $369/mese, Premium $499 mese.

Upload video in piattaforma: spazio illimitato.

Report: Report utilizzo e quiz avanzati con tracciamenti compliance per vari tipi di attività e certificazioni.

Limiti Utenti: Soluzione standard: small 25 utenti, basic 100 urenti, Plus 500 utenti e Premium 1000 utenti. Soluzione Unlimited con illimitati utenti registrati: small 25 utenti attivi ogni 30 giorni, basic 100 utenti attivi ogni 30 giorni, plus 250 utenti attivi ogni 30 giorni, Premium 500 utenti attivi ogni 30 giorni.

Membership: Non comprende una soluzione nativa, ma può essere integrato con sistemi esterni di pagamento ad abbonamento.

Free Trial: Account free complete, senza limiti di tempo con 5 utenti massimi e 10 corsi.

SCORM/xAPI: Prevede upload, caricamento e tracciamento dei file SCORM e xAPI.

E-commerce: Prevede una soluzione di vendita integrata e integrazioni con sistemi e-commerce terzi.

Gestione IVA&fatturazione: sistema non gestisce VAT europea nativamente, bisogna supportarlo con sistemi di acquisto terzi.

Webinar: Ha sistemi nativi di video-conferenza e si integra con uno sviluppo custom via API a piattaforme webinar.

Totara Learn

Piattaforma nata da moodle e con uno sguardo specifico alla formazione aziendale. Riprende tutto ciò che ha di positivo moodle e lo focalizza per quelle che sono le esigenze di grandi aziende che hanno bisogno di formare reparti diversi, con referenti, con specifici milestone e skill da far apprendere ai propri dipendenti.

Non presenta funzioni e-commerce, attivabili solo con integrazioni esterne.

Prezzo&Piani: Il prezzo viene dato solo dopo una richiesta di preventivo  e modulato a seconda delle esigenze.

Upload video in piattaforma: spazio illimitato.

Report: Report utilizzo e quiz avanzati con tracciamenti compliance per vari tipi di attività e certificazioni.

Limiti Utenti: Nessun limite utenti.

Membership: Non comprende una soluzione nativa, ma può essere integrato con sistemi esterni di pagamento ad abbonamento.

Free Trial: Non presente, ma è possibile richiedere un appuntamento per visionare una Demo.

SCORM/xAPI: Prevede upload, caricamento e tracciamento dei file SCORM e xAPI.

E-commerce: Non prevede una soluzione di vendita integrata.
Gestione IVA&fatturazione: sistema non gestisce VAT europea nativamente, bisogna supportarlo con sistemi terzi.

Webinar: Non prevede integrazioni con Software Webinar.

Podia

Una soluzione in piena fase di crescita per andare ad attaccare le mancanze degli altri LMS con un pricing e delle soluzioni aggressive, che comunque mantiene una grafica pulita e fa strizza l’occhio graficamente a tutta una cultura startup simil asana, trello e teachble.
Il sistema comprende anche la gestione dell’email marketing e già nel piano più basso non prevede fee di transazione. Il sito racchiude un folto numero di articoli comparativi con gli altri LMS. Da sottolineare che non vi sono limiti per utenti, corsi e materiali caricati. Carente sotto il profilo Report, potrebbe essere una buona soluzione per chi ha bisogno di iniziare a vendere corsi ed ha un grande cospicuo catalogo di corsi da dover vendere. Ha un compositore visivo di pagine e i piani più alti comprendono le funzionalità di membership e affiliazione.

Prezzo&Piani: Il prezzo viene dato solo dopo una richiesta di preventivo  e modulato a seconda delle esigenze.

Upload video in piattaforma: spazio illimitato.

Report: Report semplici, non utilizzabili per analisi approfondite o per scopi più complessi quali certificazioni.

Limiti Utenti: Nessun limite utenti

Membership: Il piano Shaker comprende soluzioni di membership native.

Free Trial: 14 giorni di prova gratuita.

SCORM/xAPI: Non prevede il caricamento di questi file.

E-commerce: Prevede una soluzione di vendita integrata.
Gestione IVA&fatturazione: il sistema gestisce VAT europea nativamente, bisogna però supportarlo con sistemi terzi per la fatturazione.

Webinar: Non prevede integrazioni con piattaforme webinar nativamente, ma tramite API e uno sviluppo custom si può integrare.

Thinkific

Una soluzione flessibile per iniziare con un piano da zero dollari mese e la possibilità di creare 3 corsi con studenti illimitati, quiz e sondaggi a 0 fee.
I piani superiori prevedono Membership e bundle, certificati e illimitati corsi e utenti.

Prezzo&Piani: Basic $49 mese, Pro $99 mese, Premiere $499 mese.

Upload video in piattaforma: Non è possibile caricare video direttamente in piattaforma.

Report: Report semplici, non utilizzabili per analisi approfondite. Abilitanti per la semplice certificazione di completamento corso non valevole per attività di crediti formativi.

Limiti Utenti: Nessun limite utenti dal piano basic in poi.

Membership: Prevista dal piano Pro in poi.

Free Trial: Possibilità di iscriversi a 0 euro a mese e provare una grande quantità delle funzioni.

SCORM/xAPI: Non prevede il caricamento di questi file.

E-commerce: Prevede una soluzione di vendita integrata.
Gestione IVA&fatturazione: il sistema gestisce VAT europea nativamente, bisogna però supportarlo con sistemi terzi per la fatturazione

Webinar: Non prevede integrazioni con piattaforme webinar nativamente, ma tramite API e uno sviluppo custom si può integrare.

Qui trovi riassunte 10 delle principali soluzioni sul mercato LMS da noi selezionate, ma oltre la soluzione tecnica pensa bene a chi rivolgerai le attività formative. 

Se per i tuoi dipendenti avrai bisogno di sistemi per formalizzare i processi quali l’acquisizione di skills per determinate attività o per fidelizzare i tuoi dipendenti.

Se il tuo obiettivo è la compliance con determinati standard di certificazione, dovrai trovare una soluzione che li rispetti e che ti aiuti a tracciare e conservare con semplicità le condizioni che ti troverai come paletti per l’erogazione dei certificati.

Se ti interessa fare marketing, trova una soluzione non troppo complessa, che permetta ai tuoi utenti di avere un sistema di acquisto semplice e una fruizione veloce.

Non esiste una soluzione unica, ma già alla fine di questo articolo hai una panoramica generale sulle funzioni dei vari LMS, che potrai poi approfondire sui siti delle varie soluzioni.

Se vuoi capire come e perchè integrare i corsi online nel tuo business, ti consigliamo di leggere questo articolo.

WebinarPro è al tuo fianco per aiutarti a scegliere la soluzione migliore per risparmiare tempo e raggiungere al meglio i tuoi obiettivi di business. Se vuoi avere maggiori informazioni o ti interessa qualche nostro prodotto, scrivici!

Social che? Social Learning!

“Quando la conoscenza entra a far parte di una rete, la persona più intelligente della stanza non è la persona che tiene la lezione davanti a noi, né è la saggezza collettiva delle persone presenti.  La persona più intelligente nella stanza è la stanza stessa: la rete che unisce persone e idee presenti, e le collega con quelle all’esterno.  Il nostro compito è imparare a costruire stanze intelligenti soprattutto perché, se fatte male, le reti possono renderci penosamente più stupidi. (David Weinberger)

Ha senso parlare di formazione senza considerare l’ambiente sociale dentro cui siamo immersi? 

Ti ho già parlato di cosa sia la Formazione a Distanza (FaD) e dei vantaggi che ricopre per la diffusione di contenuti asincroni. Hai letto i suoi punti di forza e debolezza e passato in rassegna cosa può rendere un progetto di questo tipo un incredibile successo o un totale disastro.

Oggi voglio approfondire l’argomento parlandoti di Social Learning.

social learning

 

Il Social Learning è una teoria dello psicologo Albert Bandura secondo cui la formazione è un processo che può avere luogo solo all’interno di un contesto sociale attraverso l’osservazione e l’istruzione diretta. L’apprendimento è, quindi, condiviso e basato sull’interazione dei membri.

Sai perché dimentichiamo le informazioni che memorizziamo?

Il cervello ha la tendenza a distruggere la grande maggioranza delle informazioni che cerchiamo di immagazzinare.  Questo processo si chiama “curva dell’oblio” e funziona esattamente come il risparmio energetico che impostiamo per salvaguardare la batteria del nostro smartphone.  

Il nostro cervello lo fa in automatico e ci fa ricordare circa il 10% delle informazioni apprese. Ma come, solo il 10%?! Esattamente!

La buona notizia è che il Social Learning può aiutarci a fare impennare questa percentuale portandola fino al 70%. La modalità più efficace per apprendere e memorizzare sempre sia quella di imparare dagli altri, riproducendo quel che vediamo fare all’interno di un contesto sociale.

Ma da cosa è caratterizzato il nostro contesto sociale?

Dal gruppo al network (social)

Oggi attraverso i social media raccontiamo storie, ci connettiamo da diversi luoghi (casa, lavoro, mezzi di trasporto ecc.) e con diverse audience. A volte otteniamo opinioni, pareri o assistenza in caso di necessità. I confini fra informazione, comunicazione e azione sono diventati sempre più sfumati e la creazione di contenuti, il posting e l’upload sono diventate attività sociali quotidiane.

L’ambiente familiare e quello professionale sono sempre più interconnessi sia per le molteplici relazioni attivate della reti di contatti che si fondono, sia dalla qualità e dal contenuto delle informazioni che scegliamo di ricevere sui nostri social network preferiti.

Passiamo al Social Learning Digitale

È il contesto sociale all’interno del quale dobbiamo sviluppare il nostro progetto di formazione, di business, di marketing, di branding positioning. Il contesto di cui tenere conto nel momento in cui parliamo di progetto e-learning e vogliamo strutturarlo in maniera davvero efficace.  

Il Social Learning Digitale riporta l’attenzione non soltanto sull’individuo, ma anche sulla tipologia di azioni quotidiane che svolgiamo e che sono diventate talmente di uso comune da non poter esser dimenticate nella creazione del nostro progetto.

Lo strumento è solo uno dei fattori.

Con le mie parole voglio stimolare il tuo interesse verso nuovi modi di vedere lo scambio di informazioni, la comunicazione digitale, la diffusione di contenuti, la promozione del tuo business.

La miglior comunicazione che posso attuare è quella di pensare a te, alle tue domande ed esigenze.

Per trovare l’argomento migliore per il prossimo blog post e per raccontartelo nel miglior modo possibile, sto considerando, quindi il tuo contesto sociale. Sto usando il tuo linguaggio. Sto applicando il Social Learning.

Questo è quello che dobbiamo tenere sempre a mente quando parliamo di apprendimento a distanza e di ambienti di apprendimento. Per ambire a quel famoso 70% di cui ti ho parlato all’inizio dell’articolo.

Cosa succede quando si attiva un processo di apprendimento sociale digital?

In breve possiamo riassumere che:

  • Si condividono idee e conoscenze
  • Si apprende meglio quando c’è più diversità all’interno del network
  • Si alimentano ingaggio e fiducia
  • Si incoraggia lo sviluppo di peer review e peer mentoring
  • Si aumenta il livello di motivazione
  • Si facilita il senso di appartenenza e la costruzione di significati comuni

Inutile sottolineare ulteriormente quanto tutto questo abbia valore sia nella formazione “classica” che all’interno di un’organizzazione aziendale. La differenza non la fa la tecnologia, ma come questa viene organizzata, strutturata, assemblata come facilitatore nel passaggio delle informazioni.

E-Learning. Come e perché integrare i corsi online nel tuo business

Se è Online è E-Learning?

«Se tutto ciò che è necessario fare per acquisire una certa conoscenza fosse leggere informazioni, bene, allora la gestione della Formazione a Distanza si potrebbe realmente risolvere con la spedizione di libri agli studenti» (Mille3, 2000, p. 4)

Sicuramente ti sarà capitato durante il tuo percorso scolastico, professionale o personale, di imbatterti in contenuti digitali formativi.

In questi casi hai avuto accesso tramite pc ad un “ambiente di apprendimento” strutturato in una serie di contenuti digitali di vario tipo, magari per un aggiornamento procedurale per il tuo lavoro, una parte di un corso universitario, o per imparare a suonare la chitarra grazie a video tutorial ed esercizi pratici. 

e-learning

E-Learning: cos’è e come funziona

Le situazioni che ti ho citato sono esempi di E-Learning. Tutti i progetti E-Learning prendono vita dalla Formazione a Distanza (FaD): una attività in cui il passaggio di conoscenza avviene in differita, per cui senza concomitanza di spazio e/o tempo. Il mezzo con cui si attua questo passaggio di conoscenza è il web e, per questo motivo, i contenuti devono essere digitali.

Gli alunni, dislocati ovunque e in momenti differenti, formano un “gruppo classe” all’interno del quale circola il flusso dell’informazione/formazione. 

Oggi ti racconto come l’E-Learning può diventare una risorsa per il tuo lavoro una risorsa far evolvere il tuo business.

 

A chi serve sviluppare un progetto E-Learning?

In questo percorso formativo agiscono due attori principali:

  • la persona che intraprende un percorso di formazione per aggiornarsi e aumentare il proprio valore competitivo
  • l’impresa che che ha bisogno di formare i propri dipendenti in modo continuo su contenuti formativi specifici (skill shortage) aggiornati in modo continuo e rapido in base alle esigenze (on demand).

Esistono quattro segmenti strategici del mercato dell’E-Learning, ma qui ti cito solo quelli che servono a noi:

  • l’home, che include l’apprendimento individuale da casa legato ai vari interessi personali
  • il corporate, che include tutto l’apprendimento legato al mondo dell’impresa.

All’interno di questi mercati l’E-Learning è un’ottima opportunità di razionalizzazione della spesa di formazione (niente spese di viaggio, vitto e alloggio) e si configura come una efficace strategia di valorizzazione del capitale umano, grazie all’integrazione con la componente tecnologica.

Quindi se hai un’azienda e vuoi ottimizzare le tue risorse economiche, se vuoi che i tuoi collaboratori siano costantemente aggiornati o se vuoi semplicemente creare i tuoi contenuti in formato digitale, sì, l’E-Learning può fare al caso tuo.

 

E-Learning: ne sono capace?

Per evitare fallimenti nel tuo progetto formativo devi individuare il collegamento fra le esigenze formative e le strategie di implementazione del sistema. 

Qui di seguito ti elenco quali sono i fattori di successo e di insuccesso in un progetto formativo. Mi raccomando: tienili bene a mente quando strutturerai il tuo percorso per far decollare il tuo business.

Quali sono i fattori di insuccesso?

  • La mancanza di motivazione del personale/del target a cui ti rivolgi. Non basta che il tuo corso sia funzionale, deve anche avere appeal!
  • L’adozione di una metodologia didattica poco efficace. Se non sei sicuro che la tua sia definita ed efficace chiedi aiuto a chi ha esperienza e fa questo di mestiere (Instructional Designer)
  • La difficoltà di utilizzo di un ambiente di apprendimento. Magari fai formazione da tantissimi anni e sei un esperto di didattica e public speaking. Ma hai considerato la variabile “online”? Sottovalutarla ti farà partire in una posizione di svantaggio.
  • La promozione non adeguata del corso. Se investi sui vari canali per sponsorizzare il tuo progetto rivolgiti ad esperti del settore.

Quali sono le best practice che portano al successo?

In questo caso devi basarti sulla tipologia di conoscenze che vuoi trasmettere.

Esistono tre tipi di apprendimento in cui l’E-Learning può risultare efficace oppure no. Vediamoli.

  • Apprendimento per concrezioneche si verifica quando aggiungi informazioni a conoscenze già pregresse (aggiornamenti, approfondimenti tematici etc.)
  • Apprendimento per “sintonizzazione”, in cui si mettono in discussione conoscenze già acquisite
  • Apprendimento per “ristrutturazione”. Qui si parte da zero: è il momento in cui Inizi un percorso di conoscenza e informazione in ambiti nuovi.

I sistemi che necessitano di una massima interazione nel passaggio di contenuti e competenze sono quelli meno adatti allo sviluppo di un progetto E-Learning (ristrutturazione). Invece quando ci muoviamo verso un livello di conoscenza sempre più avanzato c’è un’ottima base per la realizzazione di progetti FaD o percorsi misti che prevedono sia delle sessioni in presenza che delle sessioni a distanza (Blended).

 

Ma, quindi, il corso di chitarra?

«Quindi, se ho capito bene, mi stai dicendo che il corso di chitarra potrebbe essere un fallimento?»

Andiamoci piano.  i concetti di cui ti parlo in questo articolo delineano percorsi ottimali “da manuale”. Il successo o il fallimento di un corso online dipendono anche da moltissime altre variabili. Sto per introdurre un altro elemento che potrebbe ridurre ancora di più la possibilità di insuccesso del tuo progetto formativo.

Torniamo al classico corso E-Learning, strutturato su un insieme di materiali e contenuti digitali (pdf, documenti testuali, slide, video preregistrati e fruibili in streaming) che vengono organizzati fra loro ed inseriti all’interno di un ambiente digitale per l’apprendimento (LMS: Learning Management System).

Questi contenuti sono disponibili e fruibili in qualsiasi momento e permettono di completare in differita il percorso di apprendimento. Questa è la modalità di fruizione asincrona. Cosa succede se introduco il sincrono? Possiamo aumentare l’interazione e sfruttare un percorso FAD con maggiore frequenza?

La risposta è sì, ma come? Il webinar risponde a questa esigenza.

 

Combinando  la formazione E-Learning asincrona e la formazione E-Learning sincrona aumenta l’interazione e, di conseguenza, il raggio di applicazione.

In questo modo il discente 

  • conduce in autonomia il suo percorso formativo grazie all’asincrono
  • aumenta l’interazione e coinvolgimento individuale e di gruppo grazie al sincrono (cioè con i webinar).

Il webinar consente al docente di modificare il taglio del proprio intervento in real time sulla base del pubblico, esattamente come avviene nella formazione in presenza. E consente al discente di intervenire, di attivarsi, di sollecitare riflessioni, di manifestare dubbi esattamente come avviene nella formazione in presenza.

 

Sono d’accordo con chi dice che il valore di alcune metodologie può venire erogato solo vis a vis, trovandosi tutti nella stessa aula e condividendo fisicamente l’esperienza diretta. Non penso che l’E-Learning sia la soluzione univoca e definitiva, in un passaggio drastico che porta tutto in digitale. Ma evolversi verso l’innovazione nell’ambito della formazione è senz’altro un valore aggiunto. Ed è un’enorme opportunità per tutti.

La formazione a distanza da la spinta al nostro business ottimizzando processi e costi e favorendo il flusso di conoscenza. Ci rende ancora più competitivi arricchendo la tua offerta formativa rispetto a chi non lo sta ancora facendo. Inoltre, se hai qualcosa da dire e da dare, perché limitarti solamente al tuo territorio? Oggi puoi veramente arrivare dove vuoi.

 

Spero di averti fornito qualche strumento in più per chiarire alcuni dubbi  e di aver attivato in te quella curiosità che ti porterà ad approfondire l’argomento e valutare se può fare al caso tuo.

Come ogni cosa, anche l’E-Learning sembra inavvicinabile fino al momento in cui non decidiamo di abbracciare la causa.

È facile? No, ma non è neanche difficile. Occorre semplicemente assumere una prospettiva differente.