Hai intenzione di creare unaccademia online o di avviare un’attività di e-learning. Hai già in mente cosa insegnerai e hai persino un profilo base di chi potrebbe essere il tuo studente ideale. Ma, a questo punto, hai incontrato un grosso ostacolo…

Non sai come trarne profitto, come monetizzare la tua idea. Che ne dici, abbiamo centrato il problema?

Se è così, sei nel posto giusto. Oggi, infatti, imparerai come dare una svolta a questa antipatica situazione.

In questo articolo, vogliamo rivelarti i due migliori modelli di business per l’istruzione online che puoi seguire. Dunque, non importa cosa vuoi insegnare, al termine della lettura avrai un’idea chiara su come trasformare la tua idea in una fonte di reddito.

Ecco di cosa tratteremo nei seguenti paragrafi…

Cosa imparerai?

  • Quali soni i due principali modelli di business dei corsi di e-learning (“Scuola serale” e “Accademia”);
  • i pro e contro di ciascuno;
  • quanto puoi guadagnare con entrambi i modelli;
  • come scegliere il modello giusto per la tua attività.

Il primo Business Model dei corsi di e-learning: la “Scuola serale”

La “Scuola serale” (Night School) è un modello classico di business per le attività di e-learning.

Il nome deriva dai tipici corsi serali che puoi frequentare presso le scuole della tua comunità locale. Sai, dove vai per imparare le lingue oppure per acquisire alcune competenze specifiche che possano aiutarti nel tuo lavoro. 

La strategia di business alla base di questi corsi tradizionali è molto semplice e ti può fornire un modello di successo per vendere corsi online. Un modello che ha dimostrato di funzionare da diverso tempo, ormai.

Un esempio? Hai in mente Udemy? Ecco, il Business Model “Scuola serale” è presente in tutti i siti web simili a Udemy. In questi siti web, i clienti pagano per l’accesso a un singolo corso realizzato per insegnare loro una competenza specifica.

Mettiamo che stai andando in vacanza in Germania e vuoi essere in grado di capire le basi del tedesco prima di partire, in modo da poterti mimetizzare come questi due tipi sfacciati:

In questo caso, potresti andare su Udemy, cercare: “impara il tedesco” e trovare un corso che ti insegni le basi di grammatica di cui hai bisogno.

Da qui inizia il processo a cui abbiamo accennato sopra.  Accedi alla tua area riservata. Guardi le tue lezioni video. Fai i test proposti. Contatti il tuo tutor quando hai problemi. E, poi, quando arriverai a Berlino, sarai forse in grado di ordinare uno Schnitzel senza offendere nessuno. 

È piuttosto semplice. Un attimo, però, a quale tipo di attività di e-learning è più adatto questo modello? 

In quali casi è meglio adottare il Business Model versione Night School?

Questo Business Model di e-learning è flessibile e può essere adattato a qualsiasi tipo di accademia o attività didattica online.

È stato il modello predefinito per la maggior parte delle attività di formazione a distanza negli ultimi decenni, ma è la soluzione ideale soprattutto per:

  • le nuove attività: se stai testando nuovi corsi e valutando la reazione che suscitano nel tuo pubblico, questo è un ottimo modo per generare introiti e ottenere feedback;
  • le attività commerciali ad alto costo: se desideri vendere i tuoi corsi una tantum a un prezzo superiore ai 1.500€;
  • le attività specializzate in corsi online: se desideri vendere solo corsi di formazione, ciclicamente, ogni tanto, senza la complessa strutturazione e i fronzoli tipici di un ambiente “scolastico”, di una scuola vera e propria.

In sintesi, se ti interessa approfondire nelle tue lezioni una specifica competenza o abilità, questo tipo di modello di business di e-learning è quello che fa per te. Infatti, puoi utilizzato per trattare di vari argomenti interessanti per la tua nicchia, come vedrai nella sezione successiva.

Come puoi guadagnarci? E quanto?

La chiave per guadagnare con questo modello di business è creare corsi indipendenti che risolvano i più grossi problemi dei tuoi clienti.

Questi corsi possono differire in valore e profondità di analisi, ma devono tutti guidare il tuo studente fino a raggiungere un risultato preciso

Lascia che ti spieghi cosa intendo.

Prendiamo a esempio l’azienda di Ramit Sethi, I Will Teach You To Be Rich (“Ti insegnerò a essere ricco”), che mette in pratica quanto abbiamo descritto sopra in modo geniale. 

La sua attività è rivolta interamente a una nicchia a “ombrello”. Una scelta che ne ha determinato il successo finanziario. 

Che cosa significa? Cosa ha fatto?

In pratica, per ogni ostacolo che i suoi clienti si trovano ad affrontare, ha sviluppato un corso che insegna loro come superarlo. Ha creato contenuti per ogni problema sentito nella sua nicchia.

Ciò include diversi argomenti. Per esempio, come impadronirsi di un mindset di successo o come migliorare le proprie doti di comunicazione.

Il costo iniziale di vendita di questi corsi è di circa 300 € e vende bene fino a 1.500 € o  2.000 €. Insomma, davvero redditizio, come puoi immaginare.

Questa impostazione è facilmente adattabile a qualsiasi nicchia si rivolga la tua azienda. 

Supponiamo che intendi avviare un’attività nel settore della videografia, nel mondo dei Video Maker; potresti concentrarti su alcuni problemi comuni all’interno dei questa nicchia, per esempio:

Per ognuna di queste domande, che rivelano un problema o un bisogno all’interno della nicchia dei Video Maker,  potresti creare  un corso indipendente da vendere a diversi prezzi in base alla quantità di materiale preparato e alla domanda di mercato di contenuti inerenti.

Con questo modello di business, potresti dunque guadagnare la bellezza di oltre 1.500 € al mese con un’attività nuova di zecca.

Non male!

Il modello “Scuola serale”: 5 pro e 5 Contro

Prima di prendere la tua decisione e di scegliere il modello “scuola serale”, analizziamo i pro e contro di questa soluzione.

Pro:

  • Utile: puoi creare un’ampia gamma di corsi e vendere ognuno a prezzi elevati.
  • Specifico: puoi creare corsi che risolvono precisi problemi e che generino una trasformazione nella vita dello studente.
  • Richiede poche spese: puoi creare corsi in formati economici (o gratuiti), come i PDF.
  • Esternalizzabile: puoi creare facilmente un team per aiutarti a gestire i carichi di lavoro.
  • Evergreen (Non soggetto a stagionalità): quando crei un corso e lo metti in vendita, puoi guadagnarci anche negli gli anni a venire.

Contro:

  • Prevede lunghi tempi di realizzazione: dovrai investire tanto tempo e impegno nella creazione di corsi di alta qualità che generino risultati.
  • Complesso: ogni corso richiede un proprio funnel di vendita specifico (una strategia di marketing ad hoc). 
  • Richiede il lancio dei corsi: dovrai preparare un lancio per ogni tuo corso e programmare costantemente attività per rilanciarli ed effettuare nuove vendite.
  • Non porta entrate ricorrenti: devi vendere più volte agli stessi clienti per mantenere alti gli introiti.
  • Prevede un’attività di Marketing incessante: richiede un lavoro costante per acquisire nuovi contatti commerciali a cui vendere i tuoi corsi.

Il secondo Business Model di e-learning: l’“Accademia”

Questo modello di Business ha preso parte a una vera e propria rinascita dell’e-learning.

Invece di creare un singolo corso online indipendente, attraverso il modello “Accademia”, Academy, crei una vera e propria scuola in cui gli studenti possono apprendere tutte le competenze di cui hanno bisogno per raggiungere un determinato obiettivo.

Approfondiamo meglio la questione.  Diamo un’occhiata a degli esempi reali.

Prendiamo il caso in cui uno studente si iscrive, per esempio, a una scuola di calcio. Sul campo non si concentrerà su un solo aspetto tattico o su un’abilità specifica. Piuttosto, riceverà un’istruzione completa, a tutto tondo. Imparerà:

  • Come passare la palla, come tirare e come palleggiare;
  • come alimentarsi in modo corretto e quanto bere per allenarsi al meglio;
  • come reagire dopo una partita andata male;
  • come comunicare con i compagni di squadra;
  • come richiedere borse di studio, se sono previste

Ma tralasciamo il mondo del calcio, poco adattabile a un corso online. Facciamo un altro esempio, più vicino a noi.

Pensiamo allora a Netflix che ha registrato un successo internazionale enorme negli ultimi anni. Ecco, il modello di Business “Academy” funziona un po’ come un abbonamento Netflix.

Lo studente paga una quota mensile e ha accesso all’intera offerta di lezioni e corsi che hai preparato. Può scegliere quale corso seguire e quando. Insomma, ha totale libertà nella gestione della propria formazione. 

L’offerta di un’accademia online di questo tipo può anche essere accompagnata a diverse proposte utili per gestire una community. 

Quali?

  • Sessioni di Live Q&A;
  • Videochiamate con un coach personale;
  • gruppi Facebook.

E tante altre possibilità. Dipende da come scegli di gestire la tua attività. 

Riassumendo: finché gli studenti pagano l’abbonamento mensile, possono avere accesso a tutto. Quando lo annullano, perdono tutto.

Quale vantaggio porta questo modello di business?

Essendo basato su un sistema di abbonamento, ha il potenziale per essere redditizio, ma soprattutto, scalabile e gestibile con minori sforzi rispetto al modello “Scuola serale”.

Ma per quali attività è più indicato? E, soprattutto, è la scelta giusta per te? In quali casi è meglio adottare è il Business Model versione Academy?

Se operi in una nicchia di mercato ampia e hai un gran numero di competenze da insegnare, devi scegliere questo modello di business. In particolare, è la soluzione migliore per:

  • Esperti di settore che vogliono trasmettere una vasta gamma di competenze utili a una nicchia specifica;
  • professionisti di salute e di fitness che desiderano condividere consigli affidabili e aggiornati con i propri clienti;
  • creativi che vogliono insegnare le diverse pratiche che utilizzano a lavoro o le diverse competenze utili nelle discipline artistiche.
  • Esperti aziendali che desiderano fare formazione alle aziende.

Dunque questo modello fa per te se hai intenzione di trattare un argomento ampio e ritieni sia indispensabile approfondire i diversi temi correlati senza creare più corsi indipendenti.

Come puoi guadagnarci? E quanto? 

Questo modello di business si basa su un servizio di abbonamento per ottenere l’accesso a video di formazione sia brevi che lunghi su un particolare argomento.

Di conseguenza, il prezzo dell’accademia online è generalmente conveniente (tra i 8,99 € e i 39,99 € al mese) ma va pagato in modo ricorrente, ogni mese od ogni anno, di solito. 

Considera anche che questi prezzi possono variare a seconda del pacchetto a cui il cliente si iscrive, se ci sono più offerte per lo stessa scuola online.

Può sembrare tutto un po’ confuso: per semplificarci la vita, facciamo degli esempi.

Diamo un’occhiata a come alcune aziende di successo applicano il modello Academy per capirci qualcosa di più. Magic Stream, per esempio, insegna alle persone a eseguire incredibili trucchi magici.

Per 10,99€ al mese, gli studenti ottengono l’accesso a centinaia di ore di materiale di formazione che copre molti argomenti diversi. Non trovi un corso indipendente, ma diverse lezioni individuali o sessioni in cui apprendi procedure dettagliate.

Gestire l’attività in questo modo consente a Magic Stream di creare una libreria ampia e completa di contenuti per aiutare gli studenti ad apprendere una vasta gamma di abilità: un’offerta interessante per un aspirante mago che scopre la loro accademia. 

Con un piccolo investimento, può acquisire molte abilità.

Ma a questo punto potrebbe venirti un dubbio: insomma, 9,99 € non sembrano minimamente redditizi come i 350 € che puoi ricevere in una volta sola vendendo un corso singolo. 

Indubbio, chi può darti torto?

Perciò, è vero, nel breve termine guadagni probabilmente di più adottando il modello “Scuola serale”. Tuttavia, a lungo termine, il modello “Accademia” può essere invece molto più redditizio.

Perché? Perché avresti una fonte costante e ricorrente di reddito passivo, che ha il potenziale per crescere all’infinito.

Il modello “Accademia”: 5 pro e 5 contro

Prima di scegliere questo modello, però, diamo un’occhiata ai suoi vantaggi e ai suoi svantaggi:

Pro:

  • Elevata fidelizzazione: i clienti rimangono “agganciati” al tuo servizio perché desiderano usufruire di ogni nuovo contenuto che pubblichi.
  • Prezzi convenienti per gli studenti: puoi attirare nuovi clienti con un’offerta a basso costo ma di alto valore.
  • Introiti ricorrenti e passivi: puoi guadagnare senza lavorare attivamente e senza essere presente nel momento della vendita (Alcuni acquisti potrebbero avvenire mesi dopo che hai messo tutto online).
  • Scalabile: facile da espandere o ridurre alla dimensione aziendale desiderata.
  • Semplicità: hai bisogno di un solo funnel di vendita che veicoli una singola offerta.

Contro:

  • Creazione di contenuti: è necessario creare periodicamente nuovi contenuti.
  • Guadagni iniziali inferiori: può volerci del tempo per creare ritorni economici interessanti.
  • Hosting: avrai bisogno di una piattaforma più costosa per mettere online i tuoi corsi.
  • Innovazione: i tuoi contenuti devono coprire un’ampia gamma di argomenti per mantenere le persone legate alla tua accademia online.
  • Account zombi: la questione etica che sorge nel momento in cui ci siano persone che pagano mensilmente ma non usufruiscono delle tue lezioni.

Quale Business Model di e-learning dovresti scegliere?

A questo punto dovresti avere un’idea più chiara dei due principali modelli di business dell’istruzione online e di quale può essere più adatto alla tua attività.

Se ancora non sei sicuro, ecco un piccolo riepilogo:

Dovresti scegliere il modello Night School se vuoi approfondire a dovere gli argomenti trattati e creare offerte ad alto costo per i tuoi clienti. Il lancio dei prodotti non ti spaventa e preferisci l’alto ricavo economico che garantiscono.

Dovresti scegliere il modello Academy se desideri un’attività redditizia nel lungo termine, facile da gestire e con alti livelli di fidelizzazione dei clienti. Se, poi, desideri creare un’offerta vantaggiosa e fornire il maggior valore possibile alle persone mantenendole tra i tuoi clienti per molto tempo, è il modello che fa per te.

Ora, prima di metterti all’opera, è importante notare che puoi cambiare i modelli di business ogni volta che vuoi. 

Non è raro che le persone creino tre o quattro corsi indipendenti e poi li raggruppino in un’unica soluzione in stile Academy.

In ogni caso, un consiglio spassionato: quest’ultimo modello dovrebbe essere l’obiettivo finale della tua attività, se non ora, tra tre o cinque anni.

In conclusione

Urca! Molte informazioni, vero? Complimenti per esser giunto a leggere fino a queste righe finali!

Se pensi che il modello academy, sia quello più adatto a te e sei interessato ad approfondire la questione, sappi che noi possiamo aiutarti. 

La nostra piattaforma proprietaria JIOLLI, risponde a questa nuova tendenza di mercato. Chiedi maggiori informazioni compilando il form qui sotto. 

 

*Ispirazione a questo articolo di Uscreen.Tv

The following two tabs change content below.

Sebastiano Brogin

Laureato in Lettere Moderne e Studente di Digital Marketing. Sono riuscito a trasformare la passione per la scrittura, nella mia attività principale.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *