Webinar con Facebook Live? Pro e Contro

In questo articolo ho parlato della differenza tra Live Streaming e Webinar. Ti ricordi? Oggi riprendo da dove ci eravamo lasciati: si possono fare webinar su Facebook? Molti sostengono che le Facebook Live non possono essere definite come veri e propri webinar. Ma la risposta che abbiamo dato è , anche gli eventi online sulla piattaforma del gigante blu possono essere definiti webinar.

Facebook Live

Photo by Obed Hernández on Unsplash

Facebook Live o webinar?

Nell’articolo precedente mi sono basata sulla definizione di webinar che Luca Vanin e Fabio Ballor hanno dato nel libro “Webinar Professionali”, che ora riprendo per punti.

Un evento online è un vero e proprio webinar se

  • è un evento sociale che raccoglie più persone
  • è sincrono, cioè le persone interagiscono in tempo reale attraverso il web
  • si usa un software
  • c’è uso di alcuni strumenti, quali slide, chat, canali audio e video
  • c’è interazione fra i partecipanti che presentano, ricevono e discutono alcune informazioni.

 

Ma allora da dove nasce tutta questa confusione? Mi viene da pensare che sia dovuta al nome “Facebook Live”, o all’uso naturale e spontaneo che ne fanno alcuni professionisti. La funzione Facebook Live o Diretta è nata nell’agosto 2015, quando Zuckerberg con un video-post ha comunicato questa nuova funzione. Non andò tanto bene in realtà: come potete leggere qui, la diretta streaming, seguita da 118mila persone, si è bloccata :-)

Ma tornando a noi, questa funzione consente di condividere post con video real time (in streaming). Questi post, come tutti gli altri, sono visibili nella News Feed e sul Profilo o sulla Pagina che sta trasmettendo live. Nasce, in soldoni, come funzione per fare Live Streaming.

Come tutte le novità del Social Media, il suo potenziale è stato subito capito: molti professionisti, specialmente nel settore del marketing, hanno iniziato a trasmettere Live le loro lezioni, le loro interviste, o anche solo le spiegazioni di questo nuovo strumento che Facebook ha messo a disposizione di tutti gli utenti. Un vero e proprio strumento per fare Social Live Streaming, non webinar.

 

Come funziona Facebook Live?

Il suo uso è semplice ed intuitivo, caratteristiche che denotano tutto il mondo blu. Chiunque può trasmettere un video live: che tu abbia un profilo personale o pagina, puoi farlo! Ti dirò di più. Prima di trasmettere il video con Facebook Live sul tuo profilo personale puoi

  • impostare la privacy, cioè scegliere le persone che possono vedere il tuo video quando andrai in diretta
  • aggiungere una breve descrizione
  • usare gli effetti che Facebook ti mette a disposizione
  • disegnare sullo schermo mentre sei live

 

E altre cose molto carine e divertenti! Appunto, divertenti: non adatte a contesti professionali. La differenza sostanziale tra un Live Streaming e un webinar è la presenza di un software.

 

Software per fare webinar con Facebook Live

Per questo sono nati molti software esterni a Facebook, di terze parti. Alcuni sono nati prima del 2015, altri subito dopo la novità del Social Network. Avevo già citato piattaforme come BeLive (specifico per Facebook) e vMix (che funziona anche su YouTube e Periscope). Facebook in questa pagina ne consiglia altri cinque:

  • Livestream
  • OBS
  • Wirecast
  • Xsplit
  • ffmpeg

Non ho avuto modo di provarli tutti, ma uno sì!

 

BeLive per Facebook Live

Nel box della mia bio c’è scritto che sono un’appassionata di Social. Forse avrei dovuto dire Social Addicted. Ogni momento è buono per informarmi su Twitter, smanettare su Instagram o fare Social Selling su Linkedin. Ma nulla è nella mia testa come Facebook. Allora mi informo, studio e… mi diverto! Ho creato un gruppo segreto e ho aggiunto tutti i miei colleghi di WebinarPro. É qui che, quando mi serve, faccio i test. Ed è qui che ho provato tutte le funzioni di BeLive. Magari più avanti ti racconterò com’è andata, ma per ora mi soffermo sulle funzioni principali. Ho scelto proprio BeLive perchè è fra i più utilizzati dai professionisti che trasmettono Live su community o sui gruppi, quindi presumo uno dei più funzionali.

Grazie a questa piattaforma puoi scegliere se trasmettere da solo, con un ospite o con più persone. Appena ti colleghi e decidi di fare un broadcast, ti dice passo per passo cosa fare. Istruzioni facili, veloci ed immediate, come il mondo di Facebook vuole e ci ha abituati! Entrando nello specifico

 

  • scegli dove vuoi trasmettere (sul tuo profilo personale, su un gruppo che amministri o su una pagina)
  • configuri la videocamera o la webcam
  • inizi il broadcasting
  • quando ci sono commenti, puoi cliccare sul pulsante show per mostrarli sullo schermo
  • registri, se vuoi il file con il filmato del webinar
  • puoi usare l’agenda, come promemoria di ciò che vuoi dire o per promuovere Call To Action
  • Divertirti (dice proprio così)

E in effetti ci si diverte!

 

I pro e i contro dei webinar con Facebook Live

Dopo qualche ora di prova su BeLive e su altre piattaforme, ho annotato pregi e difetti comuni. Di cosa ti parlo prima? Pregi o difetti? Personalmente, preferisco sempre partire con le notizie positive. Ti ricordo che in questo articolo dò una visione generale, quindi se vuoi  dettagli più tecnici dovrai aspettare uno dei prossimi articoli! Allora, dicevo: i pregi? Eccoli:

  • trasmettere su Facebook è divertente, facile e molto intuitivo.  Le piattaforme che abbiamo provato (quale più e quale meno) sono molto user-friendly
  • si crea un’atmosfera amichevole ed accogliente. Infatti, sembra di essere in diretta con amici. Puoi commentare, aggiungere reazioni e fare battute, proprio come faresti su un post dei tuoi amici!
  • c’è la possibilità di condividere lo schermo (fondamentale per far vedere le tue slide!), di aggiungere sottopancia e di brandizzare lo schermo.

 

Ci sono però anche cose che mi sono piaciute meno…

  • i commenti non sono facilmente gestibili, come in una chat. Potresti perderne qualcuno di vista. Potresti rispondere a diretta conclusa, ma in questo modo rischi di mettere in secondo piano uno degli aspetti fondamentali: l’interazione con i partecipanti
  • se vuoi trasmettere su un canale istituzionale, non puoi restringere il pubblico. Non puoi targettizzare i tuoi fan. L’alternativa è trasmettere in una community di Facebook che amministri. Soluzione ottima, ma crearne e gestirne una è una vera fatica!
  • Non hai traccia delle persone che seguono la tua diretta. Con queste piattaforme la tua audience coinvolge tutti i tuoi fan, tutti i tuoi amici o tutti i partecipanti i un gruppo. Non devono iscriversi, per cui non hai i loro dati. Questo può essere sconveniente in termini di strategia di marketing: ad esempio non avendo la loro mail non puoi attivare newsletter o DEM (Direct Email Marketing)

 

Tu hai già provato piattaforme per i webinar su Facebook? Raccontami la tua esperienza :-)

The following two tabs change content below.

Vanessa Migliano

Sono laureata in Comunicazione e la mia passione è il Digital Marketing. Adoro imparare, studiare, curiosare. Quando non assisto ad un webinar, leggere e cucinare sono i miei hobby preferiti, insieme alle serie tv e agli animali. I miei colleghi ti diranno che sono un po’ sbadata e un po’ pignola.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WebinarPro srl | Partita IVA: IT 09 28 85 00 961 | Numero REA: 2081498 | Sede Legale: Via C. Finocchiaro Aprile 14, Milano| Mail: segreteria@webinarpro.it | T: 0240700515 | M: 3938104017

Condizioni di vendita | Policy della privacy

Scopri le tappe del nostro Tour!

  • Posti limitati.

    The following two tabs change content below.
    Laureata in Comunicazione, figlia di genitori, sorella di un fratello. Da sempre affascinata dal mondo della comunicazione digitale e web marketing, lavoro per renderla la mia professione. Ogni giorno un passo avanti mentre coltivo la musica, la scrittura, il cinema, le nottate in pigiama davanti alle serie tv e il trekking.