Articoli

Pianificazione webinar: non farlo in quei giorni

Che bello, è lunedì. E la voglia di parlare di pianificazione webinar è alle stelle!

Stamattina già cominciamo bene: prima chiamata della settimana mezz’ora prima della sveglia, vibra il cellulare lasciato sul ciglio dello scaffale sopra il letto e mi cade.

In faccia.

Sì, è proprio lunedì.

Pianificazione webinar consigli

Il mio rapporto d’amore con questo giorno della settimana è unico da tutta la vita, ma sono sempre stata incuriosita dal fatto che così tanti esseri umani soffrano della malattia del lunedì nero, quando ogni cosa è più faticosa e più difficile da affrontare.

Quando è importante rivedere la pianificazione dei tuoi webinar.

La scienza mi ha parlato.

I sei ostacoli del lunedì…

Questo illuminante articolo di Focus mi ha fatto sentire meno sola e soprattutto meno sfigata: allora non sono pazza, esistono spiegazioni scientifiche che rendono il lunedì un pessimo giorno. Focus ne ha individuate sei.

Ma noi sappiamo che sono sei più una.

pianificare webinar giorni migliori

  • SONNO. Le ore di sonno in più che ci facciamo nel week end bastano a modificare il nostro ritmo biologico, la sveglia del lunedì che ci riporta ad orari non proprio rilassati influisce sul nostro umore e sulle nostre capacità cognitive. Come se tornassimo da sei mesi in Oceania.
  • SOCIALITÀ. I due giorni di distacco dall’ambiente lavorativo rendono il senso di appartenenza al proprio gruppo di lavoro più fievole il lunedì mattina, quindi sono necessarie due chiacchiere in più per consolidare il proprio ruolo e caricarsi.
  • SHOCK. Passare dal giorno più rilassante della settimana (quello che quando riesco passo in pigiama davanti a Netflix) al primo giorno dove si torna ai propri doveri e responsabilità lavorative rende la percezione del lunedì ancora più negativa, anche se magari nei giorni successivi accadono cose anche più spiacevoli.
  • FATICA. Diciamolo: abbiamo passato il weekend a bere e a mangiare l’arrosto della domenica. E’ normale che il lunedì mattina non ci sentiamo particolarmente in forma.
  • SALUTE. Incredibile: studi scientifici hanno dimostrato che il lunedì mattina il rischio di infarto nei soggetti predisposti è più alto del 13%. Anche la pressione sanguigna risente del giorno nero.
  • LAVORO. Il tuo mal umore invece di cominciare con l’assordante sveglia del lunedì mattina comincia già domenica sera? Potrebbe essere sintomo di insoddisfazione a lavoro.

… più uno, specifico per chi si occupa di webinar…

Il lunedì è il giorno nero anche per la pianificazione webinar.

Se stai pensando di pianificare un webinar in questo giorno, devi assolutamente rivalutare la tua scelta!

Pianificazione webinar: perchè il lunedì non è consigliabile

Una prima ragione è che il lunedi le persone sono continuamente prese dall’ansia del recupero: quei due giorni di fermo sembrano aver bloccato il miglior flusso di attività del mondo e bisogna correre, correre, correre, per recuperare.programmazione webinar

Ovviamente è una generalizzazione: ma quanto hai voglia il lunedi di seguire un evento online? Sicuramente più della domenica e del sabato (in cui non hai assolutamente voglia!), ma molto meno del mercoledi!

Una seconda ragione è il recall: vuoi ricordare alla tua lista che oggi si terrà l’evento! O meglio ancora che si terrà domani, in modo che si tengano liberi nell’agenda per poterti seguire. Bene: questo meccanismo non funziona la domenica, quando il tasso di apertura delle mail è decisamente più basso.

Quindi, il lunedi viene assolutamente escluso!

E, poi, ti ho già detto che odio il lunedi?

Non solo il lunedì

3475199344_14ab46c6ce_o

Bene, abbiamo imparato che il lunedì è meglio evitare di organizzare webinar.

Ma non mi sfugge qualcosa?

Lo stesso problema si pone al rientro delle festività! Organizzare un

evento online subito dopo le vacanze di Natale,  Pasqua o anche solo semplicemente al rientro da un week end lungo pone gli stessi ostacoli (se non peggiori!) del lunedì.

Pensaci: il recall non potrà mai funzionare. Durante le vacanze è difficile che qualuno apra la propria mail.

Il consiglio è quindi quello di pianificare il proprio webinar un paio di giorni dopo il rientro da qualsiasi festa o ponte.

Super Pianificazione Webinar: perchè il mercoledi è un buon giorno (e anche gli altri)

La percentuale di partecipazione ai webinar sembrerebbe essere più alta il mercoledì e il giovedì e, quindi, per noi, sarebbero i giorni migliori, sei d’accordo?

D’altra parte, non esiste un dato che provi l’effettivo calo di partecipazione negli altri giorni, e ciò dipende probabilmente dal fatto che la maggior parte delle aziende tendono ad organizzare i propri eventi online nel mezzo della settimana.

In questo interessante articolo dal titolo “Why Webinars on Wednesdays are more successful (+ 5 Tips for results), Lauren Kaye ci spiega quali sono i giorni e gli orari migliori per la pianificazione Webinar più efficace in assoluto.

Ti risparmio la lettura in inglese riportando i dati relativi ai giorni della settimana più efficaci per il tuo evento online.

pianificazione webinar

Tratta dall’articolo “Why Webinars on Wednesdays are more successful”

 

Come puoi notare, viene confermata l’idea di usare i giorni centrali della settimana per assicurarti la maggiore partecipazione ai tuoi webinar. E il lunedi proprio non c’è!

E tu? quali esperienze hai in merito alla pianificazione dei webinar? Quali sono secondo te i giorni migliori? E perché?

Lascia il tuo commento qui sotto! Potremmo scoprire i lati non oscuri della programmazione dei webinar.

 

In sintesi

  • Dal mercoledi in poi

    Se riesci, evita di organizzare i tuoi webinar il lunedi e il martedi, per avere maggiore possibilità di promuovere il tuo evento.

  • Mai dopo un giorno festivo

    Organizza i tuoi eventi a distanza di almeno un paio di giorni dalle feste e dai ponti.

Webinar Business: quello che devi sapere per lavorare e guadagnare con i Webinar

Con Webinar Business intendiamo tutto ciò che riguarda il lavorare e soprattutto, guadagnare con i Webinar.

E’ vero, forse ti abbiamo abituato male o forse non siamo stati veramente espliciti:

Non te l’abbiamo nascosto! Assolutamente. Forse l’abbiamo dato per scontato. Ma quello che ti stiamo per raccontare è semplicemente la nostra storia personale.

guadagnare con i webinar

Chi sono Luca Vanin e Fabio Ballor

Oddio, no! Uno di quei soliti pippettoni sulla storia di due StartUpper che conquistano la Silicon Valley. No, ti prego, risparmiatemela!

Infatti, non è questa la nostra storia.

In estrema sintesi, quello che ti serve sapere è sintetizzabile in questi punti:fare soldi con webinar

  • QUASI 15 ANNI DI E-LEARNING

    E abbiamo sperimentato tutto, ma proprio tutto ciò che riguarda la comunicazione e la formazione online, decidendo che tra tutte le alternative, quella che ci diverte di più è la comunicazione e formazione online sincrone, dal vivo, in tempo reale!

  • 5 ANNI INTENSI DI WEBINAR

    Dal 2011 ad oggi abbiamo macinato migliaia di ore di Webinar. Solo una delle nostre piattaforme misura circa 1.500 ore di Webinar. E di piattaforme ne usiamo dalle 3 alle 5. Fai i tuoi conti.

  • CLIENTI, CLIENTI, CLIENTI E... TANTI AMICI!

    Tra Insegnalo.it e WebinarPRO, inclusi tutti i Social Network e i corsi che abbiamo tenuto in questi anni abbiamo raccolto dai 10.000 ai 25.000 amici, clienti, partecipanti, iscritti, allievi. Sono tanti, e in continua, quotidiana, inarrestabile crescita!

  • LAVORO INSTANCABILE E DIVERTENTE

    Ogni giorno gestiamo un team che si occupa di progettare, pianificare, realizzare, valutare, condurre, presentare, sviluppare e promuovere tutti i tipi di eventi online che riesci ad immaginare! Ogni giorno!

E quindi? Cosa dovrei aver capito!

I Webinar rappresentano un mercato fiorente e non lo diciamo solo noi, ma lo dicono anche i Big!

  • Uno studio dal titolo “Analysis of the Global WebConferencing Market” pubblicato dalla Frost & Sullivan afferma che il mercato delle videoconferenze (e simili) nel 2017 potrebbe avvicinarsi ai 3 miliardi di dollari. Una cifra impressionante vero?
  • Gli esperti di Marketing considerano il Webinar tra i primi 12 strumenti più efficaci per fare marketing (link)
  • Hubspot considera il Webinar come “the content that most efficiently converts leads into customers for us”(link) . E quelli di Hubspot ci sanno fare col marketing, vero?
  • Nelle 13 principali content marketing tactics nel B2B, solo il 61% usa il Webinar come strumento e questo ti offre un vantaggio competitivo, una differenza sostanziale rispetto alla media dei tuoi concorrenti (link)

 

Partire oggi significa essere tra i primi! Ma non basta!

Puoi avere spirito di iniziativa, creatività, tanta voglia di fare. Ma dalla nostra esperienza le insidie sono alla porta e ti aspettano dietro l’angolo.

E’ per questo che abbiamo pensato a Te e abbiamo progettato…TRE WEBINAR GRATUITI SUL WEBINAR BUSINESS

 

guadagnare online con i webinarNelle prossime due settimane potrai seguire ben TRE INCONTRI ONLINE GRATUITI che ti spiegheranno:

  • Come si guadagna con i Webinar
  • Come utilizzare i Webinar in modo efficace per la formazione, la comunicazione e la promozione di idee, prodotti, servizi, persone e aziende
  • Come fare Webinar Marketing, partendo da zero!
  • Quali strategie seguire per creare il tuo Audience!
  • I maledetti numeri del Webinar Funnel (e come non farti fregare!)
  • I trucchi per gestire un evento online professionale
  • Cosa sono e come funzionano le Marketing Machine per Hangout

 

 

COME PARTECIPARE GRATUITAMENTE AL CICLO WEBINAR BUSINESS

Semplice: vai alla pagina di iscrizione, lascia i tuoi dati e aspetta il link per accedere gratuitamente agli eventi online.

Tutto qui!

ISCRIVITI ORA subito

DI COSA SI PARLA E QUANDO?

webinar-business-model

Semplice: vai alla pagina di iscrizione, lascia i tuoi dati e aspetta il link per accedere gratuitamente agli eventi online.

1) Webinar Marketing: facile, pratico e immediato (venerdi 14, ore 12:00)

Cos’è, come funziona e come puoi fare Webinar Marketing in modo semplice e immediato, creando il tuo Audience e offrendo contenuti di valore dal vivo!

2) “Marketing Machine” per Hangout (martedi 18, ore 17:00)

Cosa sono, come funzionano e cosa possono fare per te le Marketing Machine, strumenti incredibili in grado di cambiare il tuo modo di comunicare online!

3) Guadagnare con i Webinar: le cinque strategie vincenti (venerdi 21, ore 12:00)

Non di sola poesia vive l’essere umano! Coi Webinar puoi guadagnare e in questo Webinar ti spieghiamo tutti i modelli e le formule corrette per farlo!

MA… SI IMPARA DAVVERO?

Si, te lo garantiamo!

Nessuna remora, nessun vincolo, nessuna scusa: ti raccontiamo tutto quello che facciamo quotidianamente e come farlo tu stesso, senza ostacoli e riducendo al massimo i rischi e gli errori!

Ti promettiamo la massima chiarezza e trasparenza, come facciamo in tutti i nostri Webinar!

ISCRIVITI ORA subito

Il Webinar Marketing che non c’è!

webinar marketing

Parlare di Webinar Marketing in Italia è un po’ come parlare di voli nello spazio attorno agli anni Settanta: si faceva, ma sembrava una cosa ancora lontana, impossibile, ma che già esisteva!

E lo dico a ragion veduta, considerando alcune osservazioni che ho fatto durante l’estate e che mi convincono sempre più che dobbiamo ancora compiere molta strada.

Webinar Marketing Boh!

Per lavoro e per passione amo seguire tutto ciò che ha qualcosa da spartire con il tema di cui sono maggiormente esperto: videoconferenze, webianr, webmeeting e aule virtuali dal vivo. Quello che capita è che per vedere come altri utilizzano il contenitore devi anche assaggiare il contenuto.

Così mi capita di seguire Webinar di tutti i tipi, prevalentemente in inglese, ma ogni tanto anche in Italiano.

Quando si parla poi di altre aree confinanti con il tema, mi accorgo che l’attenzione aumenta e la partecipazione diventa obbligatoria!

Così, nel corso del 2013 ho seguito indicativamente una ventina di eventi/percorsi/congressi/meeting sia in presenza che online specificamente sul tema del Marketing, del SEO/SEM, dell’Advertising, della comunicazione online, del presente e del futuro del WEB. Eventi di altissimo livello, completi, con sfumature tematiche di approfondimento e di qualità! Quindi parliamo del top!

Ecco il risultato:

Tranne in un caso, nessuno parla di Webinar Marketing

Quell’unico caso è stato il nsotro intervento nella Settimana della Formazione organizzato da Giorgio Taverniti e dal suo Team!

Webinar Marketing: ha un futuro?

come fare webinar marketingSenza voler fare i catastrofisti, possiamo però partire da una constatazione più semplice. Il Webinar Marketing ha un presente?

Direi di sì: se lasci il tuo indirizzo “ad minkiam” in tutti le landing page che ti promettono di diventare ricco e famoso grazie al web marketing, ti troverai prima o poi in contatto con decine di maghi e guru del web che usano il Webinar per fare Marketing. Forse, questa cosa si chiama… Webinar Marketing?

Quindi, il Webinar Marketing è approdato in Italia da un bel po’. Forse sono poche le persone che sanno cosa stanno facendo (o almeno che sono in grado di attrribuire alla loro attività la giusta etichetta?). Oppure si tratta di una cosa che si fa, ma che non si nomina? Strano, succede solo con il porno!

Michel Foucault diceva più o meno che le cose iniziano ad esistere quando iniziamo a nominarle. Ma se non le nominiamo, davvero non esistono?

Poi, veniamo alla domanda sul futuro del Webinar Marketing: se ha un presente è ancora più vero che sicuramente il Webinar Marketing ha un futuro!

La potenza, la diffusione e la famigliarità che ogni giorno riscontriamo con la tecnologia ci porta sempre più a usarla come strumento quotidiano e così come la televisione ha portato le televendite, così la rete porterà il Webinar Marketing (soprattutto per una delle ragioni che riportiamo nell’ebook “Webinar: 10 cose che non ti hanno detto (e che devi sapere subito)” che puoi scaricare gratuitamente da qui.

Dove si nasconde il Webinar Marketing?

Webinar Marketing Lewis HowesQuando ho scritto il libro “Webinar Marketing“, l’unico titolo che riportava le stesse due parole nel titolo (ovvero Webinar e Marketing) era quello di Lewis Howes, ovvero Ultimate Webinar Marketing Guide, che ha ispirato e tuttora ispira moltissimi professionisti dei Webinar, un personaggio che ritengo essere veramente il punto di riferimento nel settore in ambito internazionale!

La maggior parte dei libri sul tema del Webinar si concentrano sul come farli, mentre Lewis punta sulle strategie di comunicazione.

Dopo la pubblicazione del mio libro introduttivo, poi ho scoperto almeno altri tre o quattro titoli decenti, professionali e completi.

Ma anche a livello internazionale, c’è davvero poco sull’argomento. O, almeno, c’è davvero poco di soddisfacente per chi non vuole un white paper creato col copia e incolla da quattro o cinque pessimi post di altri!

Come mai? Lo ammetto: non conosco la risposta!

I segreti del Webinar Marketing? No, il Webinar Marketing che si nasconde!

I segreti del Webinar Marketing? No, il Webinar Marketing che si nasconde!

So per certo che ogni giorno incontriamo un cliente che vuole fare Webinar Marketing (ma non lo sa!).

Ogni giorno qualcuno ci chiede consigli su come sfruttare il webinar nella promozione, nella comunicazione e nel lancio di servizi e prodotti, nel reperimento di nuovi contatti e nell’utilizzo di questo strumento per comprendere meglio il mercato. E… come si chiama questa cosa?

Iniziamo a parlare del Webinar Marketing!

Voglio concludere questa riflessione del tutto personale con un invito a tutti coloro che riescono a smuovere masse oceaniche di persone interessate al Social Media Marketing, al SEO, all’Advertising, al Web Marketing in genere, al Personal Branding e alle Digital PR.

Un invito esplicito: includete questo tema nei vostri palinsesti! Fate in modo che le persone inizino a capire che esiste questo mondo e facciamo tutto il possibile perchè si diffonda una vera cultura del Webinar e del suo uso nel Marketing.

AMAZING

Ne possiamo giovare tutti in qualità: più se ne parla, più si diffonde come strumento, meno avremo pantofolai che si improvvisano guru, meno avremo noiose presentazioni create sullo stampo degli americani e più si diffonderà l’esigenza di qualità non solo di quantità e di freemium anche nel settore del Webinar Marketing.

E se questo post ti ha fatto arrabbiare e vuoi dire la tua, bene! Significa che possiamo iniziare a confrontarci sul tema!

 

Accetti la sfida?

 

 

E se vuoi leggere l’unico titolo in italiano sul tema ti consiglio il mio “Webinar Marketing”: non ti cambierà la vita, te lo garantisco, ma ti può chiarire le idee sulle basi del Webinar per il Marketing e del Marketing per il Webinar.

In questo post sul libro “Webinar Marketing” ti spiego cosa significa questo binomio.

E se ti piace, ricordati di lasciare un commento e una recensione: sono indispensabili per gli altri lettori e per tutti coloro che sono interessati al tema!

 

Webinar Marketing: fare marketing con il webinar

 

 

Presentare con il NeuroMarketing in modo efficace e convincente

Conferenze online, seminari tradizionali in presenza, congressi, workshop online oppure tradizionali, webinar e webconference di qualsiasi tipo, presentazioni di marketing, pitch per venture capital e business angel, briefing di qualsiasi tipo, sia online che in presenza.

Ma anche presentazioni a congressi scientifici, convention, conferenze tradizionali, sia di stampo accademico, sia più legati al business, alla comunicazione aziendale e all’imprenditorialità.

Tutti questi tipi di presentazione e molti altri che non sono rpesenti nell’elenco, possono rispondere ad uno schema molto semplice e utile e permetterti di ottenere risultati straordinari con un semplicissimo trucchetto: usare i principi del NeuroMarketing per offrire ai tuoi partecipanti un’esperienza unica e stimolante, ma soprattutto utile!

Cos’è il NeuroMarketing.

19668702_sIl termine deriva dall’applicazione delle scoperte più recenti nell’ambito delle Neuroscienze ai processi decisionali e alle decisioni di acquisto.

Come cita Wikipedia, il neuromarketing è una branca di riferimento delle cosiddette “neuroeconomie”, ed indica una recente disciplina volta all’individuazione di canali di comunicazione più diretti ai processi decisionali d’acquisto, mediante l’utilizzo di metodologie legate appunto alle scoperte delle Neuroscienze.

Sull’argomento ci sono parecchi testi, anche divulgativi e facilmente applicabili oltre che comprensibili! Per iniziare, e non solo, ti consigliamo questi tre:

Non ci interessa entrare nel merito della scientificità o attendibilità di questo approccio: non è il nostro scopo. L’obiettivo di questo post è semplicemente raccontarti un possibile modello che ha tutte le premesse di essere utile, stimolante e facilmente applicabile.

Lasciamo volentieri ad altri il compito di esplorarne la validità scientifica.

Lo schema del NeuroMarketing.

Il NeuroMarketing propone un modello relativamente semplice, almeno nel lavoro di Patrick Renvoisé e Christophe Morin (il primo dei tre libri indicati).

Il messaggio deve progressivamente presentare questi quattro elementi:

  1. Diagnosticare ed evidenziare il PAIN, ovvero un bisogno, un dolore, una sofferenza o una mancanza del nostro potenziale cliente
  2. Differenziare il CLAIM, ovvero lo slogan, il messaggio che vogliamo inviare
  3. Dimostrare il GAIN, ossia il guadagno che il potenziale interessato può ottenere con la nostra soluzione
  4. Inviare il messaggio all’OLD BRAIN, la call-to-action, l’invito a fare qualcosa

 

Presentare con il NeuroMarketing

Come usare il NeuroMarketing per la tua prossima presentazione.

Non entriamo nel merito della scientificità e dell’applicabilità del Neuro Marketing ai Webinar. Prendiamolo come possibile modello, proviamolo, vediamo se il nostro messaggio ha più effetto ed è più efficace degli altri e valutiamo se applicarlo o meno alle nostre comunicazioni.

Tornando al nostro obiettivo, ovvero costruire un messaggio che sia più efficace possibile e come presentare con il NeuroMarketing senza dover prendere una laura in Neuroscienze? Come raggiungere il cuore e il cervello dei nostri interlocutori?

Dobbiamo costruire la nostra presentazione sollecitando progressivamente tutit i passaggi che abbiamo visto.

Convincere con il NeuroMarketing

Inizieremo rilevando ed evidenziando il problema da cui partiamo, il bisogno dei nostri partecipanti, la situazione critica che vivono molte persone quando devono affrontare la situazione di cui stiamo parlando. In questo modo, stando agli autori, si attiva l’attenzione e i nostri interlocutori si risvegliano, immedesimandosi con quello che stiamo descrivendo.

In seconda battuta, spiegheremo la nostra proposta, i risultati della nostra ricerca e del nostro lavoro, sottolineando come si tratti di un’offerta che risolve molti problemi, entrando così nella terza parte: ciò che guadagnano le persone che adottano la nostra proposta. Se nel claim descriviamo con cura la nostra proposta, nel gain puntiamo sui vantaggi che offriamo che pososno essere di due tipi: riduzione del dolore o aumento del piacere!

Infine, come quarto passaggio, lanciamo il messaggio finale, quello che deve spingere all’azione e portare le persone a decidere se scegliere la nostra proposta oppure no (sperando di sì!).

Ognuna delle quattro fasi è piuttosto articolata e vengono forniti nei testi che abbiamo indicato diversi spunti e idee per sfruttare pienamente questo approccio, che rimane uno dei mille possibili modi di costruire una presentazione, ma che rimane stimolante, curioso e per alcuni versi persino magico!

Come applicare il NeuroMarketing al Webinar.

17657526_s

Il nucleo del Webinar è il Ciclo Dinamico, ovvero il blocco composto da Contenuto+Relazione (Webinar professionali – pp. 49-51 della versione cartacea) e al suo interno, la costruzione della presentazione può tranquillamente seguire questo schema come altri analoghi (magari in futuro parleremo delle diverse modalità di presentazione).

D’altra parte, lavorare nell’ambito del Ciclo dinamico ci permette di fare molto altro, integrando contenuti e interazione, giocando su una comunicazione più aperta, costruttiva, dinamica (appunto), facilitando lo scambio con i partecipanti.

Quindi, per il tuo prossimo Webinar, prepara le slide sperimentando il NeuroMarketing e raccontaci in un commento com’è andata!

Webinar Marketing

Webinar Marketing: fare marketing con il webinarSe vuoi, poi, puoi anche avvicinarti al Webinar Marketing, acquistando il primo e-book in italiano sull’argomento.

Si tratta di un E-Book introduttivo, molto ricco di idee: il primo passo ideale per chi vuole iniziare a promuovere il proprio Webinar o utilizzare il Webinar come strumento di Marketing.

Ne parleremo dal vivo anche nel Corso Rapido dal vivo Speed Webinar, un percorso intensivo per metterti subito nelle condizioni di progettare, promuovere e realizzare il Tuo Webinar in pochissimo tempo! Il libro Webinar Marketing è incluso gratuitamente nel Webinar Toolkit “Speed Webinar”.

Se vuoi maggiori informazioni e se vuoi iscriverti alla prossima edizione primaverile/estiva di Speed Webinar, clicca qui sotto sull’immagine: ti si aprirà un mondo che non immagini nemmeno!

Puoi leggere il programma e capire quali vantaggi personali e professionali puoi trarne, cliccando sull’immagine qui sotto!

Speriamo di averti in prima fila alla prossima edizione.

Perchè significherà che stai giocando la tua partita! Con noi!

come fare un webinar in meno di 3 oreClicca sull’immagine per maggiori informazioni e per andare alla pagina del corso

 

Webinar Marketing

Webinar Marketing.

Oppure Webinar + Marketing? O, ancora, Webinar & Marketing!

La combinazione delle due parole è molto potente ed efficace: Webinar Marketing, ossia l’utilizzo del webinar per far emarketing e,allo stesso il marketing del webinar.

E’ strano, ma alla fine non sono molti che ci hanno pensato, o perlomeno, non quanti ci si potrebbe aspettare.

Come sappiamo quando si sviluppa e diffonde uno strumento, ci sono settori del mercato che velocissimamente ne approfittano, ne colgono le opportunità e si lanciano nella sperimentazione. Ne abbiamo un esempio con tutti i Social Network: a seconda della tipologia di attività o tematica affrontata, diversi contesti organizzativi si sono subito lanciati per sfruttarne il potenziale e sperimentarne subito i risultati.

lanciarsi webinar marketing

Con il Webinar sta accadendo ormai da diverso tempo la stessa cosa:

  • Chi fa Formazione lo sta sperimentando – forse troppo timidamente – per organizzare corsi di qualità, riducendo al minimo le spese di trasferta.
  • Chi fa Comunicazione si avvicina al Webinar per sperimentare nuovi modi per entrare in contatto con persone che prima non riusciva a raggiungere
  • Chi organizza Eventi si sta avvicinando ormai da tempo (ad esempio con il Live Tweeting) a strumenti per creare un ponte virtuale tra la presenza in un luogo fisico e la partecipazione online
  • E chi fa Marketing?

 

Webinar Marketing: forse non ci avevi ancora pensato!

Come per molte altre cose, in Italia arriviamo con un po’ di ritardo: ciò che ormai  è diffuso, consolidato e ampiamente entrato nella norma e nella consuetudine negli  Stati Uniti o in Australia, qui in Italia sta iniziando a muoversi, ma come?Webinar Marketing

Il Marketing ha subito colto la potenzialità del Webinar per comunicare in modo veloce ed efficace a molte persone, in almeno due direzioni: quella tradizionale, ossia parlare, descrivere, raccontare, spiegare e quella più innovativa, ossia ascoltare, monitorare, sentire, lasciare esprimere, far costruire al partecipante.

E se cerchi nei diversi Social Media a cui hai accesso, osserverai che Free Webinar, Webinar Gratuito, e combinazioni analoghe sono sempre più diffuse. Si direbbe quasi che chiunque si può mettere a fare Webinar!

In realtà non è così, come diciamo anche nella guida “Webinar: Dieci cose che non ti hanno detto” che viene regalata agli iscriti a WebinarPro.it (iscriviti!), non è nè immediato nè sempre semplice progettare, realizzare e riempire un webinar per fare marketing (e non solo).

 

Come fare Webinar Marketing?

Il Webinar Marketing si muove in due direzioni: Il Webinar per il Marketing e il Marketing per il  Webinar.

Webinar Marketing e Marketing del Webinar

Si perchè possiamo usare il Webinar come strumento di Marketing e possiamo invece usarlo come prodotto.

Per fare Webinar Marketing hai fondamentalmente un percorso guidato costituito da alcuni passaggi quasi obbligati:

  • Capire quale tipologia di Webinar è più adatta alle tue esigenze
  • Studiare dai campioni (come si suol dire!) e imparare bene l’Arte dei Webinar
  • Preparare il terreno e raccogliere partecipanti e potenziali interessati
  • Sfruttare il Webinar come strumento di comunicazione
  • Coltivare la tua community

 

Come imparare a fare Webinar Marketing?

conferenze online e webinar nel marketingQualche tempo fa, insieme a Fabio Ballor, abbiamo iniziato ad approfondire questi aspetti e ad usare il Webinar in entrambe le direzioni, costruendo una vera e propria professionalità.

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo distillato alcune soluzioni, studiato alternative, imparato moltissimo dai Guru del Marketing ed è nato Webinar Marketing, un libro di una settantina di pagina che introduce il tema del Webinar sia come strumento che come prodotto del Marketing.

Non vuole essere una guida definitiva, ma il primo assaggio per le persone che vogliono avvicinarsi a questo mondo e sfruttare la potenza di uno strumento che sta prendendo sempre più piede accanto alle tradizionali formule di SEM, SEO & Co.

Raccoglie soprattutto la visione strategica del Webinar come strumento di comunicazione e promozione, concentrandosi sugli aspetti più progettuali e operativi, piuttosto che tecnici.

Ad esempio, non è questo il libro per scegliere la piattaforma webinar più adatta alle tue esigenze (sic!), ma ormai sai anche che questa è l’ultima scelta. Tuttavia, è il libro giusto per capire i diversi modelli di Webinar Marketing, per comprendere come adattare questo strumento alle tue strategie complessive e come sfruttarne il potenziale per i tuoi servizi, i tuoi prodotti, il tuo personal branding o il posizionamento aziendale.

Chi può fare Webinar Marketing?

Potenzialmente tutti! Il Webinar Marketing è adatto a tutto ciò che può essere promosso, lanciato, condiviso, comunicato, posizionato e spiegato online.webinar-come-iniziare

Qualche esempio?

  • Servizi online
  • Software
  • Corsi e consulenza
  • Percorsi ed eventi formativi
  • Corsi ed eventi in presenza
  • Soluzioni consulenziali create ad hoc

Praticamente chiunque debba presentare, promuovere, lanciare qualcosa di condivisibile con le altre persone. Potente no?

Gli unici requisiti minimi sono la capacità di progettare e condurre un wbeinar, le competenze in termini di lancio commerciale e vendita, le conoscenze approfondite del prodotto o servizio promosso e tutto ciò che ha a che vedere con la tecnologia utilizzata nelle tradizionali conferenze online.

 

Dove acquistare Webinar Marketing?come fare webinar marketing

Webinar Marketing è reperibile in tutti gli store digitali e costa meno di un capuccino! 🙂

Per scegliere il tuo store preferito, vai direttamente sul sito dell’Editore Edida (un progetto di Stefano Angelo e Lamberto Salucco) dove stiamo sviluppando la collana Webinar Academy.

Lì potrai scegliere il formato e lo store.

 

Un assaggio del libro Webinar Marketing

Qui sotto abbiamo inserito un assaggio del libro, esattamente come lo leggerai dal tuo e-reader o dal tuo tablet.

Questi sono i titoli delle diverse sezioni:

  • Prefazioneindice del libro del libro Manuale Pratico del Relatore 2.0
  • Uno strumento, due direzioni
  • Il Promo-Webinar
  • Una premessa importante
  • I requisiti minimi: cosa ti serve per iniziare a lavorare con i Webinar nel Marketing
  • Il Webinar per il marketing
  • Gli obiettivi di un Webinar per il Marketing
  • Le caratteristiche dei Webinar per il Marketing
  • I modelli di Webinar per il Marketing
  • Contenuti di valore: il mondo degli InfoProdotti
  • Il Marketing per il Webinar
  • Che tipo di Webinar puoi proporre?
  • Come funziona il Marketing per il Webinar
  • Etica del Webinar Marketing: l’aspetto più importante!
  • Il nostro Media Toolkit: per documentarti e continuare a imparare con meno di 30 Euro!
  • Mini bibliografia essenziale

 

webinarmarketingcontenuti

La versione per IPad del Libro Webinar Marketing. C’è anche per Kobo, Kindle e, se proprio vuoi, pdf!

 

Buona lettura e ricorda: lascia un tuo feedback, sia in questa pagina che nella pagina dello store in cui lo acquisterai!

E’ fondamentale per permetterci di migliorare continuamente!

Qual è il prezzo ideale per vendere un Webinar?

Quanto deve costare un Webinar? Qual’è il prezzo prezzo ideale per vendere un Webinar, o una serie di eventi online? E per una serie di conferenze o workshop online, magari di carattere formativo?

Questa domanda è probabilmente la più frequente tra quelle che ci chiedono le persone che stanno organizzando un webinar (o una serie di webinar): qual’è il costo di un webinar (ovvero quanto costa a me che lo devo organizzare e condurre) e qual’è il prezzo che il mio webinar deve avere per il pubblico.

Procediamo con ordine.

I costi di un Webinar (per chi lo organizza)

quanto costa fare un webinarIl costo del Webinar dipende da tantissimi fattori che puoi ben immaginare e che proviamo a elencare qui di seguito:

  • Tipologia di piattaforma
  • Numero di partecipanti
  • Durata dell’evento
  • Presenza o meno di un tutor di supporto
  • Registrazione  dell’evento (follow up)
  • Processo di accesso e registrazione degli utenti
  • Progettazione e preparazione dei contenuti

A questi devi aggiungere alcuni fattori su cui molte agenzie speculano: il rincaro e l’extra se sei un’azienda.

E’ assurdo ma sembra che tutto ciò che viene pagato dalle aziende debba sempre costare una cifra.

NOTA: Personalmente noi crediamo nel prezzo giusto, che copra i costi e permetta un guadagno equo. Sappiamo che non tutti seguono questa filosofia, ma crediamo fermamente nella correttezza. Quindi, se sei curiosa/o di sapere i nostri prezzi, visita la nostra pagina per la consulenza e la formazione sulla progettazione e realizzazione di webinar, telesummit, webconference e webmeeting.

Chiaramente i prezzi per servizi di supporto e assistenza dei webinar, così come il prezzo per una piattaforma webinar variano anche in base a quanti webinar acquisti, agli orari, alla tipologia di interazione richiesta.

In sintesi, il mercato è così vasto che è difficile indicare quanto possa costare un webinar. Puoi davvero oscillare dai 100 ai 3-4.000 euro per singolo evento, in cui solitamente la numerosità dei partecipanti determina il 90% degli incrementi, in quanto la piattaforma per il webinar costa effettivamente di più, soprattutto per chi la organizza.

 

Il prezzo ideale per un singolo Webinar

prezzi webinar freeWebinar Free, Webinar Gratis e Webinar Gratuito sono le combinazioni di parole più frequenti nel mondo delle conferenze online.

Tuttavia, ti sveliamo un segreto:

i Webinar si possono far pagare!

Solitamente i webinar gratuiti rientrano in una strategia di marketing, di cui parleremo in un altro post (per il momento puoi leggerti Webinar Marketing sul tema).

Tuttavia, quando un Webinar entra nel merito di questioni specifiche, affronta un argomento in modo articolato o esplora contenuti di livello avanzato può tranquillamente essere venduto (e non è un caso che su Insegnalo.it ne svolgiamo moltissimi di altissimo livello formativo).

Ci sono molte fasce di prezzo per le conferenze online e qui ci riferiamo al prezzo di un evento che mediamente si aggira attorno alle due ore.

 

Entry level (o prezzo simbolico)

http://freestock.ca/objects_g58-polkadot_feather_closeup_p1673.htmlE’ un prezzo basso, che ha lo scopo di non porre una barriera tra coloro che propongono il Webinar e il portafoglio del partecipante. Possiamo immaginare come prezzo di partenza qualsiasi cifra sotto i 10 euro. E’ un prezzo che sui grandi numeri può portare comunque grandi soddisfazioni. Se ci pensi bene, anche con un Webinar al prezzo di 2-3 euro se riesci a riempire un0aula virtuale media di 100 persone, hai comunque un’entrata interessante per le due ore di evento (certo, non devi pensare a quanto lavoro ci hai messo prima).prezzi e costi di una webconference

Low Cost

Rimanendo in una fascia economica, tutti i prezzi per una webconference dai 10 ai 20 euro possono ritenersi una cifra tutto sommato significativa per le tue casse, ma ancora sostenibile per un singolo utente. Un Webinar di due ore a 15-17 euro, ad esempio, è una cifra che una persona può sostenere senza particolare fatica, ma per te può fare la differenza!

Standard

22700094_sCi piace definire “Standard” la cifra che rimane sotto la soglia “coupon”, ovvero 49 euro. Hai presente i siti come Groupalia, Groupon, Letsbonus & Co? Ecco se noti, moltissimi prezzi si aggirano attorno ai 29-39-49 euro. Insomma, sotto ai 50!

Questa è una cifra già differente che attiva un bel po’ di processi decisionali, con tutto ciò che ne segue. Cinquanta euro per un evento di due ore ad alcuni può sembrare molto e la decisione di acquistare deve essere in qualche modo condotta e accompagnata. Pensa alla differenza tra pagare 10, 15 o 50 euro. Noti come si muovono emozioni differenti?

Deluxe

quanto far pagare un webinar o una conferenza onlineTutto ciò che sale oltre la cifra di 50 euro è un prezzo importante per un singolo webinar e richiede davvero alcune variabili imprescindibili e, in alcuni casi, difficili da ottenere:

  • Una guest star di altissimo profilo
  • Contenuti non esclusivi, di più! Qualcosa che veramente cambi la vita al partecipante in meno di due ore (ma davvero!)
  • Una comunicazione raffinata, di livello avanzatissimo e, purtroppo, martellata su tutti i canali possibili e immaginabili

 

 

Come vendere a un prezzo più alto una WebConference

Diamo per scontato – ma questo già lo sai, soprattutto se hai letto Webinar professionali oppure Manuale del relatore 2.0 – che il livello qualitativo sia sempre e comunque altissimo: lo sai che ci teniamo e che per noi i webinar si dividono in webinar e Webinar professionali!

Webinar costi piattaformaCi sono due strategie fondamentali per vendere il tuo Webinar a un prezzo più alto.

1. Accompagnare un Webinar ad altri eventi

Si tratta di creare una serie di Webinar tematici, ovvero mettere insieme più eventi online e quindi proporre un prezzo complessivo più importante dal punto di vista economico. Questo ovviamente comporta più lavoro, più spese, e via dicendo.

2. Creare valore aggiuntivo

Ovvero accompagnare la singola conferenza online e completarla con corsi a-sincroni, e-book, materiali aggiuntivi, dispense, eserciziari, magari con una sessione individuale di supporto e di coaching.

In questo caso ti stai spostando, e stai trasformando il singolo Webinar in un vero e proprio infoprodotto. Il discorso qui si complica ed esce un po’ dai confini di questo post.

 

Quanto pagherebbe un utente per un Webinar?

Chiediti quanto pagheresti per il tuo Webinar e valuta le tue reazioni personali. Questo è il primo passo.

Poi, chiedi ai tuoi amici e conoscenti, quanto pagherebbero per questo evento. Magari non sono un target adatto al 100% ma può essere una buona strategia per capire meglio il mercato e la percezione degli utenti. spesso le risposte le abbiamo sotto al naso e basta allungare la mano per afferrarle. Facile, no?free webinar gratis

Ora ti chiediamo: quanto pagheresti per un Webinar

di due ore su Come organizzare un Webinar?

Noi te lo regaliamo! Clicca qui!

 

 

Anteprima Esclusiva del Libro Webinar Marketing

Dopo la pubblicazione del nostro ultimo e-book “Manuale Pratico del Relatore 2.0“, disponibile in tutti gli store principali online (come, non l’hai ancora scaricato?), abbiamo lavorato ad un nuovo libro, molto corposo e dal tema sicuramente interessante per moltissime persone.

WEBINAR MARKETING

Webinar Marketing il libroE’ un testo che non possiamo definire rivoluzionario (peccheremmo di presunzione!), ma sicuramente fondativo, nel senso che pone le basi per un po’ di ragionamenti fatti con la testa e non con semplici slogan o azioni di banale marketing.

Ci spieghiamo.

Il Webinar viene usato nel marketing in moltissimi modi e solo alcuni di essi sono noti al pubblico degli appassionati di conferenze online e seminari online. E noi lo sappiamo bene, visto che siamo praticamente il primo blog italiano completamente e interamente e amorevolmente e appassionatamente dedicato a Webinar, WebConference e WebMeeting.

In particolare, le formule più diffuse di Marketing Webinar sono forse le più scontate, quelle basate sul sensazionalismo, sul semplice posizionamento, sulla suspense e sulle esclusive!11746351_s

Nulla si dice dei contenuti, della progettazione dell’evento, del come viene effettivamente realizzato. Nulla viene accenato sul modo di rendere l’evento unico, di integrarlo con una campagna di marketing ad hoc, di fare in modo che il Webinar sia si un’amplificatore, ma soprattutto uno strumento concreto di comunicazione e di formazione.

Con queste idee in mente abbiamo sviluppato questo libro, che sarà esclusivamente digitale, che a noi piace molto e che sarà disponibile in tutti gli store digitali entro questa settimana (stavolta non gratuitamente!).

Il libro Webinar Marketing, ti spiega un po’ di cose che facciamo quotidinamente nel nostro lavoro, svelandoti, diverse strategie e strumenti per applicare il Webinar alle tue esigenze promozionali, di posizionamento, di vendita. E non solo.

 

Il libro Webinar Marketing, tra le altre cose, parla di:Il libro Webinar Marketing

  • I due tipi diversi di Webinar Marketing
  • Cos’è e come funziona il Promo-Webinar
  • I Requisiti minimi: cosa ti serve per iniziare
  • Le caratteristiche peculiari per il Webinar per il Marketing
  • I diversi modelli di Webinar  per il Marketing
  • Le tipologie di contenuti per il Webinar
  • Il Webinar Funnel (totalmente esclusivo e in anteprima: l’abbiamo inventato noi!!!)

 

Solo per pochi giorni, e non sappiamo davvero per quanto*, a partire da mezzogiorno, sarà disponibile per i soli iscritti a WebinarPRO.it in versione preview (per intenderci, non quella del tutto definitiva, che verrà ultimata in questi giorni).

 

Per accedere a questo privilegio unico e per un tempo limitatissimo*

è sufficiente

registrarti a WebinarPRO, cliccando qui!

 

* Non sappiamo per quanto tempo veramente: se l’Editor termina il lavoro mentre stiamo scrivendo questo post, sarà disponibile per pochissimi minuti, o forse al massimo per qualche ora!

Il tempo che venga pubblicata online la versione definitiva e, voilà! scomparirà da qui!

Webinar Marketing. Scopri cos'è e come funziona.

Cosa ci sarà in questo libro? Quanto ti sarà utile?
Puoi scoprirlo subito, registrandoti!

 

 

Webinar: Come assicurarsi il pubblico “giusto”

Se sei debole di cuore non leggere questo post.

selezionare il target del webinarIn questo articolo non parleremo di come migliorare la tua presentazione, di come scegliere la piattaforma più adatta o come selezionare i contenuti del tuo discorso.

Parleremo di come assicurarsi che chi ti segua sia esattamente il tipo di partecipante che hai sempre sognato.

Come farlo? Semplice: riduci il numero di persone che parteciperanno.

Ti avevamo avvisato, questo post non è per gente delicata. Ma il segreto è proprio questo: già a partire dalla fase di promozione, basterà scrivere una descrizione abbastanza dettagliata di cosa succederà durante l’evento per fare in modo che ci sia una parziale auto-selezione, cioè far si che molte delle persone che leggeranno il tema e la descrizione dell’evento diranno “…naaah, non è per me”.

come presentare un webinarLa maggior parte delle descrizioni offerte prima dell’evento, al contrario, ha l’approccio opposto; sono cioè astratte, vaghe e poco coinvolgenti. Affermare “Questa presentazione discuterà le tendenze del settore” vuol dire tutto e nulla, non offrirà nessun incentivo a registrarsi e ognuno interpreterà questa frase come meglio crede. Alcuni si aspetteranno suggerimenti e consigli, altri vorranno dati e numeri, altri ancora si aspetteranno di mettere a fuoco le tendenze storiche o le previsioni future.

Insomma, non importa ciò che finirai per presentare, una parte del tuo pubblico sarà insoddisfatta: “Questo non è ciò che mi era stato promesso”. Certo che non era stato promesso qualcosa in particolare, ma la percezione e l’interpretazione della tua descrizione ha dato vita alle loro aspettative, deludendole.

Qualche suggerimento? Puoi iniziare includendo questi spunti:

  • Impara a …
  • Scopri i modi di …
  • Scopri i segreti di …
  • Capirai …
  • Approfitta della …

Tutto questo ti suona male? Sorridi, c’è un rovescio della medaglia! Smile

Infatti, tutti gli altri che, dopo aver letto la descrizione, hanno deciso di prendere parte all’evento saranno pronti, preparati e desiderosi di sentire esattamente le cose che di cui vuoi parlare.

Hai lasciato il pubblico potenziale per ottenere il target migliore per il tuo discorso e i tuoi contenuti, per questo non deluderli e dì loro esattamente ciò che vogliono sentire!

Come sarà la tua prossima presentazione? Vaga e senza coraggio, o precisa e persino arrogante? 🙂

 

 

 

WebinarPro – Parlano di noi!

In occasione dell’uscita del libro, gli amici di B2Corporate.com, una community attivissima su tutto ciò che è innovazione, network e comunicazione in ambito corporate e business, hanno letto il nostro libro Webinar Professionali e ne hanno scritto una lusinghiera e splendida recensione.

b2corporate - webinarNel loro articolo Content Marketing: il webinar professionale pongono l’accento su un elemento spesso troppo sottovalutato: il Webinar è un vero e proprio strumento di Content Marketing, forse il più potente insieme all’uso dei Blog, dei siti e dei Social Network.  Non è un caso che anche Ann Handley nel suo libro Content Marketing. Fare business con i contenuti per il web annoveri il Webinar tra uno degli strumenti più efficaci per questo tipo di comunicazione.

Un altro elemento che gli amici di B2Corporate hanno colto esattamente è il focus dell’intera attività di pianificazione: Obiettivi del Webinar, tipologia di Audience che ci poniamo come target e opzioni di diverso tipo: strumenti, condivisioni, piattaforme, ecc.

Insomma, abbiamo una prima testimonianza di lettura attenta e ben applicata del nostro libro!

E tu? Se hai acquistato il libro, materializzati, fatti vivo, fai sentire la tua voce e raccontaci che ne pensi! Siamo qui per questo!

 

Promuovere e lanciare il tuo Webinar: le strategie vincenti

Va bene! Hai progettato alla perfezione il Tuo prossimo Webinar (magari proprio dopo aver seguito tutte le indicazioni del nostro libro Webinar professionali. Progettare e realizzare eventi live coinvolgenti ed efficaci), sei assolutamente certo di ottenere ottimi risultati e che tutti i partecipanti rimarranno assolutamente soddisfatti della loro esperienza.

Complimenti! Ora inizia il lavoro vero e proprio: hai creato l’evento perfetto, adesso hai bisogno di riempirlo!

La fase della promozione del Webinar è molto importante, soprattutto quando siamo poco conosciuti, oppure l’argomento è piuttosto di nicchia, o ancora, quando non siamo sicuri di avere un network sufficiente per raccogliere abbastanza partecipanti.

I canali per promuovere un Webinar sono moltissimi. Samuel Faith, nel suo Blog Best Webinar ne ha individuati almeno cinque piuttosto diffusi e noi, come sempre, abbiamo da dire la nostra! 😎

Promuovere un Webinar su un sito o un blog

come promuovere un webinar con un blogLo spazio più adatto per lanciare una WebConference o un PromoWebinar (come definiamo noi i Webinar specifici per il Marketing), è indubbiamente un sito che raccolga tutte le informazioni necessarie per:

  • Sapere che esiste il Webinar
  • Sapere di cosa si parla e chi presenta
  • Capire perchè conviene iscriversi
  • Iscriversi

Un obiettivo non del tutto secondario di un sito è la possibilità di raccogliere attorno a sè un seguito, raccogliere un micro-community interessata a quell’argomento. E ovviamente, il limite di questo strumento, è il tempo necessario a posizionare il proprio sito, a farlo emergere nei motori di ricerca e fare in modo che attorno ad esso si sviluppi proprio questa community.

Lanciare un Webinar nei Social Network

E’ inutile parlare di quanto siano importanti oggi i Social Network: ormai sono parte integrante della nostra vita e rappresentano lo spazio ideale per sviluppare community di persone interessate al tema del Tuo prossimo Webinar.

Muoversi nei Social Network, nonostante sembri semplice e intuitivo, diventa un’operazione molto delicata e complessa nel momento in cui lo fai con un obiettivo specifico: un conto è leggere e condivider ei post degli amici, un conto è gestire una pagina, un profilo, un gruppo su Facebook, o creare conversazione su Twitter.

Per muovere i primi passi è sicuramente il caso di procurarti un manuale completo sull’argomento. Ad esempio, in italiano, moltissimi hanno imparato le basi (e non solo) grazie al libro di Di Fraia Social media marketing. Manuale di comunicazione aziendale 2.0. E’ un ottimo punto di partenza che ti fornisce tutti gli strumenti per iniziare a operare in questo settore.

Usare i Social Network per promuovere un Webinar

Promuovere il Tuo evento con l’E-Mail Marketing

L’E-Mail Marketing è un’altra soluzione molto efficace ma presenta alcune controindicazioni:

  1. Devi avere un database di inrizzi validi (non comprati un tot al chilo, ma costruiti con cura e passione!)
  2. Devi saper catturare l’attenzione del Tuo lettore
  3. Non devi abbatterti se le statistiche sono a Tuo favore: le percentuali di conversione (= le persone che fanno quello che vuoi!) sono spesso molto basse!
  4. Devi avere dei servizi o dei tool specifici per la gestione della mailing list, soprattutto quando è molto grande

La potenza della mail rimane comunque valida: se le persone si sono iscritte alla tua mailing list è perchè ci tengono e sono interessate alle tue informazioni. Quindi sfrutta bene questa importante opportunità!

Creare una Landing Page e/o una Squeeze Page

La landing page (definizione) è diversa da una squeeze page (definizione), e questa è la prima importante differenza!

Lo scopo è quello di raccogliere indirizzi o condurre chi vi arriva a fare qualscosa, ad esempio iscriversi al Tuo prossimo Webinar.

La creazione di questo particolare tipo di pagine richiede alcune competenze tecniche, sia per quanto riguarda la comunicazione in senso stretto, tipo la capacità di incuriosire e persuadere, sia dal punto di vista meramente tecnico, ad esempio per posizionare i contenuti nei motori di ricerca. E anche in questo caso non ne puoi fare a meno: questo tipo di pagine sono fondamentali per il Tuo Webinar e per la sua efficace promozione.

comunicare efficacemente un webinar

Utilizzare gli Advertising, banner e pubblicità tradizionale

L’ultimo strumento che ci propone nella sua sintesi Samuel Faith è quello della classica pubblicità: Google, Facebook, LinkedIn e qualsiasi network ti permetta di pagare per una maggiore visibilità.

Ma cosa vuoi mostrare? La landing page? Un post sulla tua pagina Facebook?

Chiaramente la risposta a queste domande viene prima della decisione di creare advertising: è inutile pagare per portare le persone in una pagina triste e poco convincente, che difficilmente li spingerà a registrarsi o partecipare. Quindi tutto il lavoro dei punti precedenti deve essere fatto prima di arrivare a questa soluzione.

Ma veniamo a due strategie poco considerate per promuovere il Tuo Webinar. E queste te le regaliamo noi!

Il classico Passaparola

Tutto il web di ultima generazione si muove grazie al motore più potente della comunicazione: il passaparola. Tutte le strategie che abbiamo riportato si concentrano proprio su questo meccanismo: mi è piaciuta una cosa, la consiglio ai miei amici.

Questo è il meccanismo che devi innescare ed è questa la strategia migliore: far ein modo che non sia tu a parlare del Tuo Webinar ma che siano gli altri.

E per farlo è abbastanza semplice:

usare il passaparola per promuovere un webinar

  • Fai in modo che in ogni pagina del Tuo sito ci sia la possibilità di condividere e commentare
  • Chiedi ai Tuoi lettori, amici, fan di aiutarti a condividere l’informazione
  • Fai in modo ch ele persone che condividono l’informaizone guadagnino qualcosa: un regalo, un download, uno sconto

Il Direct Marketing più casalingo

Ogni persona che si muove professionalmente nel web spesso sottovaluta la potenza dei propri amici, il cardine del social media marketing.

Chiedi a tutti i Tuoi contatti di aiutarti a promuovere il Tuo Webinar, di segnalarlo agli amici, di condividere l’informazione nelle loro bacheche e nei loro profili, di invitare chiunque pensino che possa essere interessato.

Saranno felici di darti una mano e possono bastare 10-20 amici zelanti per cambiare l’intera portata della tua campagna promozionale!

E tu? cosa puoi fare subito?

Parti da quella più semplice e immediata per te, quella che immediatamente ti permette di aver il polso della situazione sui feedback e sui possibili interessati. Poi, in un secondo momento, allarga la gamma di soluzioni e strumenti: l’obiettivo è far sapere al maggior numero di persone che si terrà il Webinar, che è interessante per loro e che possono accedervi!

Tutto questo, tenendoti lontano dalla parola SPAM!!! 🙂