Contenuti webinar: il Mix che non conosci

Oggi parliamo di Content Mix. Forse parliamo di drink, forse parliamo di contenuti webinar.

Va bene, te lo dico: non andremo a scoprire come mischiare magistralmente Rum e Coca-cola o come preparare un Pina Colada perfetto. Non fare quella faccia.

Contenuti webinar

Parliamo di mix di contenuti. Sappiamo che quando presentiamo durante un webinar (e non solo!) uno degli aspetti più importanti da curare è il ritmo e magari hai già letto l’articolo “Coinvolgere i partecipanti: la strategia definitiva“.

Perché parlare di Contenuti Webinar?

contenuti webinarConosci il Content Marketing Institute? Sai di cosa si occupa? Ok, sei più furbo di Sherlock Holmes! Si occupano di… Content Marketing!

Sai cosa dice dei Webinar, dopo una ricerca piuttosto ampia su oltre 5.000 marketers?

Cose semplici:

  • Tra le tattiche vincenti

    Nei primi 12 strumenti più utilizzati tra i Marketers.

  • Efficacia

    Secondo strumento di marketing più efficace.

  • Come di persona

    Secondo in efficacia solo agli eventi di persona.

Insomma, il Webinar è uno strumento di creazione e diffusione di contenuti straordinario, come ha scritto anche Luca Vanin nello splendido libro Sfrutta i contenuti, genera nuovi clienti e fai Content Marketingdi Alessio Beltrami (Dario Flaccovio Editore, 2015, p. 129)

I 6 contenuti webinar a cui non hai ancora pensato

Esiste una combinazione vincente di contenuti che puoi utilizzare in tutti i tuoi eventi online e questi contenuti webinar, correttamente alternati ti permetto di raggiungere un risultato molto importante: il ritmo della tua presentazione può essere rinforzato proprio attraverso l’alternanza di diverse tipologie di contenuti.

Alcuni sicuramente li conoscerai, ad altri sono certa che non hai ancora pensato.

contenuti webinar

Ora, prima di leggere questo elenco, prova a immaginare un argomento a cui sei particolarmente affezionato o del quale sei particolarmente esperto.

Bene, leggendo la seguente lista, tieni ben presente anche questo argomento e dopo ognuno, individua nella tua mente a quali contenuti puoi associare ogni categoria.

  • NOTI
    I contenuti già noti hanno la funzione di familiarizzare, tranquillizzare e mettere a proprio agio i partecipanti. Attenzione: sono un’arma a doppio taglio. Il mio consiglio è di proporli con “fare dubbioso” e mantenendo sempre il “beneficio del dubbio”: “tutti voi avrete sicuramente sentito dire che …” oppure “magari per alcuni è un sentito e risentito ma…“.
    Il risultato? Gli esperti si sentiranno soddisfatti di conoscere il contenuto, i meno esperti coglieranno l’occasione per sapere una cosa che dovrebbero sapere.
  • ESCLUSIVI
    I contenuti esclusivi sono il motivo per cui il tuo evento online sarà completamente diverso dagli altri, sensazionale e in una parola “stra-ordinario”,nel senso letterale del termine. Degli esempi? Possono essere contenuti con interpretazioni uniche di fenomeni diffusi, teorie e modelli che hai sviluppato personalmente o ancora risultati delle tue ricerche o esperienze.
    Non hai contenuti di questo tipo? Inventali! Avere dei contenuti esclusivi ingolosirà le persone che ti ascolteranno fino alla fine della tua presentazione.
  • SORPRENDENTI
    I contenuti sorprendenti sono quelli che fanno strabuzzare gli occhi, che lasciano folgorati. Sono quei contenuti che lasciano il segno e di cui parleranno i tuoi partecipanti finito il webinar!
  • DIVERTENTI
    contenuti webinar La differenza tra un relatore normale e uno straordinario è che il primo ha confuso la serietà con la seriosità. Il mio consiglio è quello di immaginare almeno 4-5 battute che facciano ridere, che stuzzichino, che divertano in modo intelligente: il modo migliore per richiamare l’attenzione dei partecipanti.
    Sono quei contenuti che vengono posti in modo leggero, per sorridere, per alleggerire e stimolare il ritmo, dare un tocco di piacevolezza e brio!
  • “DAMMENE ANCORA”
    Sono i contenuti che “creano dipendenza”. Devi far capire che i tuoi partecipanti possono cogliere altro,  possono andare anche oltre, possono vedere al di là dell’orizzonte di quello che stai mostrando loro.
    Questa tipologia di contenuti  ha l’obiettivo di non chiudere mai il cerchio: l’evento in cui stai parlando è solo uno dei momenti in cui puoi divulgare le tue conoscenze. Non è “tutto qui”.
    Pensa a dei contenuti che possano creare un ponte tra quello a cui stanno assistendo e cosa potranno ottenere da te in futuro. Un semplicissimo esempio può essere il rilancio sulle tue pagine social!
  • IMPROVVISATI
    La capacità di improvvisare deve andare al pari della capacità di prepararsi efficacemente e di anticipare con efficacia l’evento. Con contenuti improvvisati intendo fare riferimento a contenuti adatti all’audience, che emergono sulla base dei loro spunti, delle loro domande, dei dubbi.
    L’improvvisazione è una vera e propria arte. Se vuoi approfondire il tema leggi il nostro post “Imprevisiti nei webinar e improvvisazione. Come uscirne alla grande“.

Crea e mixa i tuoi contenuti

Ora hai scoperto i segreti per creare i contenuti del perfetto relatore, quello che dopo un’ora di webinar ha una schiera di partecipanti divertiti ed estasiati.

Esattamente come creare un buon drink, ci vuole pratica: l’esperienza ti farà trovare il giusto equilibrio tra gli ingredienti e imparerai a mixare le tue chicche nei migliori dei modi.

Vuoi approfondire il tema e scoprire altri preziosissimi segreti?

Puoi saperne di più leggendo la tua copia di “Public Speaking Online” (Dario Flaccovio Editore, 2015) e girando subito a pagina 160!

PublicSpeakingOnline-Logo

 

 

The following two tabs change content below.
Laureata in Comunicazione, figlia di genitori, sorella di un fratello. Da sempre appassionata per il mondo della comunicazione digitale e web marketing, lavoro per renderla la mia professione. Ogni giorno un passo avanti mentre coltivo la musica, la scrittura, il cinema, le nottate in pigiama davanti alle serie tv e il trekking.

Ultimi post di Debora Righetti (vedi tutti)