webcast vs. webinar

Webinar VS. Webcast: quando ti stanno prendendo in giro!

Affrettati. Tra pochissimi minuti siamo pronti a partire con il nostro Webinar esclusivo sui 3 Segreti per far soldi.

 

differenze webinar webcastGuardi l’ora in cui è stata inviata la mail e sono le 2:30 del sabato mattino.

Ti chiedi “è possibile che questi, già stra-ricchi, visto il tema del Webinar, si mettano a organizzare un Webinar dal vivo alle due e trenta del mattino?

Mah! C’è qualcosa di strano!

Continui a scorrere le altre e-mail.

Ti cade l’occhio su un altro messaggio. Un altro stimolante e affascinante Webinar su un argomento che non vuoi assolutamente perderti!

Leggi bene la mail, in cerca dei dati basilari (ora, iscrizione, link, ecc.) e ti cade l’occhio su questa frase:

webinar-webcast

Tu non sei uno sprovveduto, hai già letto i nostri libri, segui il nostro blog e quindi sai che ti stanno prendendo in giro: un webinar non si carica da qualche parte e non è disponibile da un certo momento in poi.

La differenza tra Webinar e Webcast

Il Webinar ormai sai cos’è e sai che ha determinate caratteristiche:

  • E’ dal vivo
  • Richiede che ci sia un relatore che in diretta ti spiega qualcosa
  • E’ interattivo: deve esserci una chat che ti permette di avere risposte e di confrontarti con gli altri
  • E’ sociale: ci sono almeno due persone, tu e il relatore.
  • E’ in orari umanamente sensati (occhio al fuso orario e alla lingua, ovviamente)

Se il Webinar è in lingua italiana, organizzato da italiani, è probabile che si svolga dalle 8:00 alle 22:00. Per usare altre fasce orarie ci devono essere davvero delle buone ragioni (ad esempio raggiungere una comunità di italiani residente in Australia, ma questo è davvero un altro discorso)

Webcast come funziona e cosa èQuando gli elementi di cui sopra mancano in blocco, sei di fronte ad un Webcast, che Wikipedia definisce correttamente in questo modo:

In telecomunicazioni il termine webcast descrive la trasmissione di segnale audio e/o video sul web attraverso la Rete Internet in modalità client-server.

Consiste nell’invio in tempo reale o ritardato di trasmissioni audio e video mediante tecnologie web. Il suono o il video sono catturati con sistemi audio-video convenzionali, quindi digitalizzati e inviati in streaming su un web server.

In buona sostanza, il Webcast è una registrazione audio/video che viene presentata in tempo reale o in differita. Ma la parola chiave è REGISTRAZIONE.

Il Webcast infatti:

  • Non è dal vivo
  • Ci può essere un relatore che in diretta ti spiega qualcosa
  • Non è interattivo
  • Non è sociale
  • Può non essere collocato in orari umanamente sensati

Vediamo nel dettaglio alcuni aspetti:

  • Non è dal vivo

In realtà alcuni webcast vengono trasmessi in streaming in tempo reale: avvio lo streaming alle 20:30 e lo trasmetto solo a quell’ora, come se fosse la puntata di un gioco serale, trasmesso in differita. tuttavia deve esserti chiaro che il Webcast non è veramente del vivo: è stato registrato in un momento precedente alla trasmissione.

  • Ci può essere un relatore che in diretta ti spiega qualcosa

Questo è irrilevante: un Webcast come quello del primo esempio può essere basato su una persona che ha registrato il proprio commento alle slide. O anche tra due relatori che interagiscono tra loro.

  • Non è interattivo
  • Non è sociale

Tranne alcune piattaforme di streaming, solitamente questi eventi non hanno una chat perchè comporterebbe qualcuno che rispondesse ad eventuali dubbi. Se invece c’è una chat che simula la componente interattiva del Webinar la mia domanda è: perchè non fare un Webianr dal vivo, eventualmente ripetendolo nel tempo?

Le risposte sono scontate: risparmio, risparmio, risparmio. E a volte: poca voglia di lavorare davvero con strumenti interattivi come la WebConference o il WebMeeting.

  • Può non essere collocato in orari umanamente sensati

Ecco spiegato il primo esempio: solitamente questi non-webinar vengono pianificati in modo regolare e automatico, così come la messaggistica e l’email marketing che ne consegue.

A volte le cose vanno storte e compaiono obrobri di questo tipo.

webcast vs. webinar

 

 

Webinar: come non farti fregare

E’ semplice: sai cos’è un Webinar e lo stai imparando meglio su WebinarPRO.it. Tutto ciò che esce dalle nostre descrizioni può essere letto come qualcosa di diverso dal Webinar.cosa sono i webcast

Attenzione però, ci sono delle eccezioni.

La registrazione del Webinar è una cosa diversa. I più onesti e seri ti dicono se si tratta di una registrazione oppure di un evento dal vivo. Su Insegnalo.it, ad esempio, in alcuni casi rivendiamo la registrazione ma valorizzandola con un editing che toglie i momenti inessenziali tipici degli eventi live, ottimizzando l’audio, ecc. E soprattutto, lo diciamo chiaramente che si tratta della registrazione.

Una seconda eccezione sono alcuni Webinar che potremmo definire imperfetti: quelli che non mostrano la chat, ad esempio. Spesso sono scelte – discutibili – di chi organizza per contenere alcune variabili ma si tratta comunque di eventi dal vivo.

E quindi come fare a non farti fregare?

  • Attenzione all’orario: se non ci sono buone ragioni esplicite, la fascia oraria più sensata per noi italiani è dalle 8 del mattino fino alle 21 come orario di inizio
  • Attenzione a cosa accade: chat, condivisione risorse, lavagna interattiva sono solo alcuni esempi di qualcosa che probabilmente si avvicina a un Webinar
  • Attenzione alla piattaforma: se ti danno un link, che richiede un accesso e ti trovi di fronte a una delle piattaforme più diffuse, è probabile che tu sia in un webinar
  • Attenzione a come viene descritto l’evento: nel caso del secondo esempio è evidente che il termine caricare non corrisponde a preparare un webinar

Poi, se anche queste indicazioni non bastassero, hai sempre dalla tua il potere dell’uscita: basta cliccare su Exit! :-)


setipiacecondividiConosci qualcuno a cui questa pagina può servire?

Diglielo! Sarà riconoscente! E...

GRAZIE!

Poi, se vuoi continuare ad aggiornarti su come progettare, organizzare, gestire e condurre eventi online, iscriviti alla nostra Newsletter.

Ogni settimana un post sul mondo dei Webinar e degli Eventi online!

Registrandoti, hai anche accesso al nostro Webinar Toolkit!

SCOPRILO SUBITO!


   

Commenti da Facebook

commenti

Commenti da Google+

Autore: 

Filosofo e psicologo, si è sempre occupato di formazione e consulenza, sia in presenza che online.
Ormai da oltre una decina di anni si occupa di tutti gli aspetti inerenti l’interazione online, sulle modalità di comunicazione centrate sul web, sviluppando sistemi di tutoring e orientamento online, per importanti realtà universitarie e organizzative.
Aiuta Aziende e privati a realizzare percorsi formativi e promozionali online, sfruttando al massimo la tecnologia offerta dai Webinar, dalle Aule Virtuali e dalle VideoConferenze.

    Trovami online:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter
3 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] “Gli metto su una registrazione che sembra un Webinar e poi entro per le domande”. Leggi qui. […]

  2. […] e, naturalmente, all’uso che ne viene fatto. Così come abbiamo imparato dall’articolo Webinar VS. Webcast: quando ti stanno prendendo in giro! ci vuole molto poco per usare un termine in modo malizioso, e trasmettere un messaggio che in […]

  3. […] La differenza tra un Webinar e un Webcast è sostanziale e alcuni parlano di Webinar, quando dovrebbero parlare di Webcast. Come distinguerli e come non farti fregare!  […]

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>